Ducati 'Monster Tracker' by BCR

Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR

Benjie's Café Racers (BCR), customizer del New Jersey, presenta una rivisitazione in chiave 'tracker/urban scrambler' di una Ducati Monster S2R 800 del 2007, ribattezzata per l'occasione 'Monster Trucker'. L' originale era stata utilizzata dallo stesso titolare dell'azienda Benjie Flipprboi come moto per gli spostamenti qutidiani per circa un anno, fino a quando il buon Benjie si è semplicemente stancato del suo aspetto troppo 'standard'.

Una volta scelto l'approccio 'tracker' per la nuova creatura, uno degli obiettivi di BCR è stato quello di snellire la moto, in modo da aumentarne anche l'angolo di sterzata e renderla più adatta alla guida in città. In fase di progettazione ci sono state tuttavia delle difficoltà nel realizzare il nuovo serbatoio come desiderato, e questo a causa del grosso airbox e del posizionamento della batteria sopra il motore della Monster, come spiegato dallo stesso Mr. Flipprboi:

"Se avessimo fatto il serbatoio stretto e lo avessimo montato in posizione tradizionale, il risultato sarebbe stato un serbatoio troppo piccolo: non sarebbe arrivato a contenere 2 galloni [7.5 litri circa]. Per ottenere quel tipo di look stretto che volevamo, abbiamo deciso di fare un serbatoio che 'passasse' sotto la sella proseguendo anche oltre, fino all'estremità posteriore della coda, un pò come in certe moto 'adventure' moderne. Con un serbatoio così lungo e stretto siamo arrivati auna capacità di quasi 4 galloni [15 litri].

Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR

"Abbiamo sagomato il nostro serbatoio in alluminio seguendo la parte finale del telaio originale della Monster, allargando la parte posteriore in modo da poter contenere più benzina e dargli un'aspetto da vecchia cafe racer/tracker. Il tappo è nella posizione abituale, davanti alla sella, ed è integrato in una 'cover' in alluminio che copre airbox, batteria e cablature. Realizzando questa cover abbiamo seguito ancora una volta il disegno del telaio cercando di dargli un aspetto 'da serbatoio', aggiungendo gli incavi per le ginocchia per dargli un look 'old school'."

Sempre in stretta osservanza dei canoni dello stile 'tracker', per il 'muso' della moto è stata utilizzata una placca in alluminio plasmata in stile 'tabella portanumero MX', nella quale è stato incastonato asimmetricamente un piccolo faro per consentire la normale circolazione su strada. Per lo scarico invece BCR ha creato un apposito sistema in acciaio inox che si chiude con due terminali alti sul lato destro, avvolti in una protezione termica in alluminio.

I parafanghi sono in fibra di carbonio, mentre il manubrio originale è stato sostituito in quanto 'troppo basso' per ottenere l'effetto estetico desiderato. Nuove anche le pedane in acciaio, realizzate da BCR ancora una volta in stile 'Motocross' ma con un approccio meno 'estremo'.

'Lucidatura' delle varie covers a parte, il motore non ha ricevuto modifiche sostanziali in quanto i 77 CV prodotti dal bicilindrico da 803 cc raffreddato ad aria della Monster S2R 800 sono stati giudicati più che sufficienti per l'impostazione generale di questa 'Monster Tracker'.

Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR
Ducati \\\'Monster Tracker\\\' by BCR

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: