Aprilia: una RS 250 SP per riportare i giovani in pista

Con l'obiettivo di far crescere l'interesse verso il motociclismo fin dalla più tenera età e alimentare con fenomeni tricolore i vari campionati maggiori, nasce il nuovo Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production. Una collaborazione fra Aprilia Racing e la Federazione Motociclistica Italiana.

Campionato-FMI-Aprilia-Sport-Productio_EICMA-2019

La casa di Noale sembra voler tornare alle origini e, dopo la presentazione di RS 660, erede in chiave 4 tempi della mitica RS 250 2 tempi, Tuono in versione concept e una Tuareg camuffata dal fogliame, ecco che nel 2020 arriva un vero campionato monomarca per i giovanissimi: Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production.

La categoria Sport Production di Aprilia fu il trampolino di lancio di tantissimi campioni del motociclismo moderno che conosciamo un po' tutti, non a caso, a Noale hanno collezionato ben 54 Titoli Mondiali. Qualche nome per rinfrescare la memoria? Biaggi, Capirossi e Rossi vi dicono qualcosa? E poi ancora Casey Stoner, Marco Melandri, Jorge Lorenzo, Marco Simoncelli, Manuel PoggialiRoberto Locatelli, Tetsuya Harada, Alessandro Gramigni, Kazuto Sakata.

Con l'obiettivo di far crescere l'interesse verso il motociclismo fin dalla più tenera età e alimentare con fenomeni tricolore i vari campionati maggiori, nasce il nuovo Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production. Una collaborazione fra Aprilia Racing e la Federazione Motociclistica Italiana alla base di tutto, per accogliere ragazze e ragazzi dagli 11 anni e proiettarli ai vertici della categoria, come da tradizione italiana.

Parola d'ordine, quindi, "valorizzazione". Termine condiviso da entrambe le parti. A testimonianza di ciò la FMI sta dedicando una filiera ai campionati per giovanissimi, a partire dalle Minimoto fino ad arrivare al Campionato Nazionale di Velocità ed è proprio lì che andrà inserirsi, il prossimo anno, il nuovo Campionato FMI Aprilia Sport Production.

L'edizione 2020 sarà composta da 6 gare e farà parte del programma del Campionato Italiano Velocità - CIV Junior. I giovani fenomeni scenderanno in pista in sella alle Aprilia RS 250 SP sviluppate in collaborazione con Ohvale, leader nel mercato delle moto di piccole dimensioni, affinché l'utilizzo sia facile e graduale, quindi, funzionale per la crescita.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Dopo l’ottimo lavoro fatto insieme al Gruppo Piaggio con il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, con grande soddisfazione annunciamo per il prossimo anno la nascita del Campionato Italiano FMI Aprilia Sport Production, realizzato in collaborazione con Aprilia Racing. Insieme alla casa di Noale, da sempre impegnata nel far esordire e coltivare i migliori talenti italiani, lanceremo questo nuovo Campionato all’interno del CIV Junior. Da anni cerchiamo di migliorare il percorso di crescita per i giovani talenti e questa sarà sicuramente un’ulteriore palestra per futuri campioni”. 


Massimo Rivola, AD Aprilia Racing: “Il nuovo Campionato riprende una tradizione che rende unica Aprilia, un marchio che ha portato alle gare in pista generazioni di ragazzi e fatto crescere grandi campioni. Dal 2020, grazie alla partnership con la Federazione, torniamo a far divertire tanti ragazzi che in questo Campionato troveranno la realizzazione di un sogno e forse, è un augurio, l’inizio di un cammino nel mondo del motociclismo sportivo. Per questo abbiamo pensato a una moto facile e a una formula che avvicini il maggior numero di ragazzi motociclismo sportivo”. 


In Aprilia RS 250 SP è racchiuso tutto il know-how del Reparto Corse di Noale, combinato alla componentistica racing: le sospensioni sono fornite da Öhlins, l'impianto frenante da Brembo, gli scarichi da SC Project, i cerchi Marchesini saranno gommati Pirelli. Il risultato che ne viene fuori è una moto che pesa 35 kg in meno del modello 125 stradale. Ogni pilota, dunque, dovrà tirare fuori il settaggio perfetto e, soprattutto, il talento, per riuscire ad emergere all'interno della categoria.

La moto sarà prodotta dall'azienda veneta Ohvale e sarà in vendita ad un prezzo inferiore ai 10.000 euro, perché l'obiettivo del Campionato è quello di aprire le porte del motociclismo al grande pubblico.


  • shares
  • Mail