EICMA 2019: tutte le novità di Aprilia

Il Gruppo Piaggio si presenta a Eicma 2019 con importanti novità per i suoi marchi. In particolare, è soprattutto in Casa Aprilia che troviamo modelli molto importanti.

Il Gruppo Piaggio si presenta a Eicma 2019 con importanti novità per i suoi marchi. In particolare, è soprattutto in Casa Aprilia che troviamo modelli molto importanti, senza tralasciare gli aggiornamenti che hanno coinvolto anche versioni rappresentative dei marchi Piaggio, Moto Guzzi e Vespa.

Aprilia RS660 

È sicuramente lei la regina di Eicma 2019 per il brand italiano. Arriva ora nella versione definitiva, dopo aver stupito lo scorso anno per le sue linee e il suo concetto di moto sportiva non racing. È la prima moto a nascere su una nuova piattaforma basata sul bicilindrico parallelo da 660 cc. Diamo un po' di numeri: 169 kg per 100 CV. Completamente nuovi sono telaio e forcellone in leggero alluminio. L’equipaggiamento elettronico è da prima della classe, ereditato dalla insuperabile RSV4, è formato da un comando del gas Ride-by-Wire e da una piattaforma inerziale a sei assi che permette l’ottimale funzionamento del pacchetto di aiuti elettronici APRC. Cinque sono i Riding Mode, mentre l'aerodinamica vanta una doppia carenatura con funzione di appendice aerodinamica per ottimizzare la stabilità alle alte velocità.

Aprilia Tuono 660 Concept 

Nasce sulla base della RS660, sfruttando però il concetto adottato da Aprilia sulla Tuono. Debutterà probabilmente in veste definitiva il prossimo anno qui a Eicma, copiando il percorso della sorella carenata. "Grandi prestazioni alla portata di tutti, ciclistica raffinata e contenuti premium, che definiscono un nuovo modo di intendere la sportività", dicono in Aprilia. Si tratta, insomma, di una nuova naked, una moto che mancava. Ottimo rapporto peso/potenza (eroga 95 CV), per poter far tutto e divertire gli esperti senza spaventare i neofiti. Sarà disponibile anche in versione depotenziata per i neopatentati. Oltre al pregiato telaio, è realizzato in alluminio anche il forcellone asimmetrico infulcrato direttamente nel motore. Di elevata qualità sono anche le sospensioni regolabili e l’impianto frenante Brembo con dischi da 320 mm di diametro, con pinze e pompa ad attacco radiale. Infine, Tuono 660 Concept adotta la piattaforma APRC e la stessa dotazione di RS 660 con calibrazioni dedicate.

Le altre novità Aprilia

Per il 2020 Aprilia aggiorna anche le sue supersportive RSV4 1100 Factory e Tuono 1100 Factory. La prima guadagna le nuove sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0 gestite dalla centralina: riconoscono in tempo reale le fasi di guida e si adattano di conseguenza. Il motore resta il 4 cilindri a V di 65° da 217 CV, gestiti dalla evoluta elettronica APRC. La Tuono 1100 Factory, invece, si impreziosisce di dettagli in fibra di carbonio (parafango anteriore, coperchio del serbatoio e fianchetti laterali), mantenendo inalterate le sue caratteristiche tecniche: sospensioni elettroniche Ohlins, pacchetto APRC e V4 da 175 CV.

  • shares
  • Mail