MotoGP, il forte vento spazza via le qualifiche! Il “recupero” prima della gara?

Il vento spazza via le qualifiche MotoGP a Phillip Island! Sperando che domani si torni alla normalità

Ruggisce il mare, agitato da minacciose folate di vento che spazzano il circuito di Phillip Island inducendo la Direzione gara prima a sospendere le FP4 poi addirittura ad annullare le qualifiche evitando il peggio. La bandiera rossa era già stata data fermando le FP4 perché il vento rendeva pericolosa la guida dei piloti (che spavento per Miguel Oliveira caduto in fondo al rettilineo a oltre 280 Kmh!) portando anche detriti in pista e sbattendo sul rettilineo persino alcuni numeri di segnalazione delle tabelle dei meccanici ai box. Insomma, il caos. Con i piloti in fila in Direzione gara, tutti decisi a non partire in queste condizioni, quindi con la sessione delle ultime prove sospesa e poi, come detto, con le qualifiche cancellate. E adesso? Risponde Dovizioso ai microfoni di Sky: “Le qualifiche non si fanno. Le raffiche di vento sono troppo pericolose con le nostre moto. Basta guardare la caduta di Oliveira, è una situazione che non puoi prevedere o controllare”. Quindi? Due, al momento, le opzioni: o per la griglia di partenza fanno testo i tempi delle FP3 di ieri (1° Vinales, 2° Marquez, 3° P. Espargaro, 4° Zarco, 5° Miller, 6° Quartararo, ecc. quindi con una griglia … “discutibile”), oppure si spostano le qualifiche nella mattinata di domani, cioè prima della gara. Sperando che il meteo sia più clemente. Ecco, infine, il comunicato ufficiale della Race Direction: “Conditions will be assessed tomorrow morning with a view to running”. Good by. A domani.

  • shares
  • Mail