Motocross: 5 piste da provare in Italia

La pratica di questo sport coinvolge un sempre maggiore numero di appassionati. Ecco una selezione delle piste italiane più belle ed appaganti, ma meno conosciute ai non addetti ai lavori

La pratica del motocross in Italia è sempre di maggiore interesse e se è vero che è esclusiva di una nicchia di mercato dalle dimensioni decisamente limitate rispetto alle moto dotate di targa e fanali, è altrettanto vero che coloro che lo praticano sono “specialisti” o aspiranti tali che vivono in modo viscerale questa passione ed alimentano un indotto dalle dimensioni da non sottovalutare. Il motocross vive su un sentimento profondo, sostenuto anche dalla possibilità di trovare un discreto numero di circuiti sparsi un po’ in tutta Italia e dai costi non proibitivi. Senza disturbare i professionisti più celebri come il mitico Tony Cairoli o quelli meno famosi, il gioco del Cross praticato a tutti i livelli “muove” uomini e cose…

Ecco quindi che la pratica di questo sport può essere frequente, stimolante ed appagante grazie anche alle moltissime manifestazioni capaci di coinvolgere i crossisti in giornate ludiche, manifestazioni, garette di Club, via via fino alla partecipazione alle competizioni regionali o nazionali. Tutto all’insegna del divertimento e della passione.

Per queste ragioni e per il desiderio di esplorare questo campo, vogliamo proporre una selezione di cinque circuiti, sparsi un po’ in tutta Italia, che un crossista dovrebbe provare almeno una volta nella vita.

Volutamente abbiamo tenuto fuori i circuiti più classici e famosi su cui si corrono anche tappe del Mondiale MX, come Maggiora i provincia di Novara, Ottobiano in provincia di Pavia o altre piste di assoluto successo come Dorno (Pv) e Malagrotta (Rm). Solo Cinque piste, naturalmente omologate FMI che per caratteristiche di tracciato sono particolarmente gustose ed appaganti. A tale proposito teniamo a ringraziare per i suggerimenti Ivan Boiocchi, ex crossista, oggi impegnato nell’insegnamento dei giovani futuri crossisti. Eccole:

Castiglione del Lago



Il circuito di Gioiella intitolato a Vinicio Rosadi, storico presidente del motoclub Trasimeno Capecchi artecife della creazione della pista, è situato in una splendida conca naturale circondata da uliveti. Una conformazione che favorisce la vista da parte del pubblico. Si trova in Umbria in provincia di Perugia è piuttosto vicino al lago Trasimeno, offre un gustoso sali-scendi su un tracciato di 1.570 metri con fondo di terra e sabbia mediamente ben compatta. I tratti più veloci si completano con rampe ben tenute e si alternano ai classici e tecnici tornantini. La struttura si completa grazie ad un Bar ben attrezzato, bagni, docce e prese di corrente da 220V a servizio degli ospiti. Non possiede illuminazione notturna.
Info: www.mctrasimeno.com , mail@mctrasimeno.com

Montevarchi



La pista Miravalle si trova in provincia di Arezzo, in Toscana, a soli dieci chilometri dall’uscita dell’autostrada di Valdarno sulla A1. Posta su tre colline naturali si affaccia su Prato Magno, un massiccio che delimita il versante orientale della Val d'Arno, per buona parte è circondata da alberi e il suo terreno alterna pietriccio e zone più suffici. Molto appaganti i rettilinei che, in salita e discesa concedono rampe naturali. Il circuito è lungo 1520 metri ed è stato rinnovato circa un anno fa; tutt'oggi è "work in progress" ed offre anche due tribune (di cui una coperta) che consentono di ben osservare più zone della pista. Non manca un pistino minicross per i più giovani e completano la struttura il Bar/ristorante selfservice, servizi con docce calde, prese di corrente da 220V, mentre non c’è illuminazione notturna.
Info: www.mcbrilliperi.it , info@mcbrilliperi.it

Cingoli



Questo tracciato si trova nelle Marche in provincia di Macerata, non troppo distante dal mare nei pressi di Ancona, sfrutta un terreno piuttosto duro e compatto posto ai bordi di una collina naturale che consente l’alternarsi di sali-scendi anche piuttosto marcati. 1760 metri fisicamente piuttosto impegnativi, ma di sicura soddisfazione grazie a curve veloci, salti con atterraggio in discesa e curve paraboliche. Non manca un bar, servizi con docce calde e prese da 220V.
Info: www.motoclubcingoli.it info@motoclubcingoli.it

Faenza



Il Crossodromo Monte Coralli è ubicato in Emilia Romagna in provincia di Ravenna, in posizione facilmente raggiungibile dall’autostrada E45 che unisce Bologna a Rimini. Lungo 1800 metri il percorso offre terreno compatto dal grip quasi sempre eccellente ed un susseguirsi di curve a medio corto raggio oltre che curvoni da “pelo” e salti non troppo accentuati. Non manca il minicross, il bar attrezzato, docce calde, prese di corrente da 220V e un’ottima illuminazione notturna
Info: www.montecorallifaenza.it

Fermo



Torniamo nelle Marche questa volta in località Monterosato, in provincia di Ascoli Piceno e poco distante dal mare. Il tracciato è piuttosto compatto e a tratti sabbioso; poggiando parzialmente su una collina naturale, offre salti in discesa, salite a tutto gas e una bella alternanza di curve per un totale di 1600 metri di divertimento puro. Anche in questo caso i servizi si completano docce calde, Bar attrezzato e prese a 220V.
Info: info@monterosato.com, Pagina facebook


Photo Credits: Valentina Cecconi, Luca Rosi, Roberto Rossi, Walter Borsalino, Carlo Landucci, MX Report, Alberto Forato, Andrea Forloni, Claudio Cei, Gabriele Capecchi, Yuri Benci, Adriano Dondi.

  • shares
  • Mail