Mondiale Superbike: Tom Sykes in BMW fino al 2021?

BMW ha già esercitato l'opzione sul britannico per il 2020, e vorrebbe "blindare" Tom fino alla fine del 2021

Dopo un inizio non esaltante in sella alla nuova e ancora acerba S 1000 RR, Tom Sykes è tornato alla ribalta del Mondiale Superbike a partire dal round italiano di Misano. Il britannico, Campione del Mondo nel 2013 con la Kawasaki ufficiale, ha beneficiato dei passi avanti fatti da BMW e dal team capitanato da Shaun Mir, tornando sul podio proprio in occasione di Gara-1 sul circuito intitolato a Marco Simoncelli: dopo il 2° posto tricolore Tom si è ripetuto anche nella prima manche di Donington e a Laguna Seca, dove ha chiuso al terzo posto la Superpole Race californiana.

I progressi fatti dall'iridato 2013 hanno indotto i vertici della squadra ad esercitare l'opzione 2020 prevista dall'attuale contratto 1+1, ma pare che a Monaco stiano lavorando per assicurarsi i servigi di Tom per un ulteriore anno. Secondo la testata teutonica Speedweek, infatti, l'obbiettivo dei vertici bavaresi è quello di sottoporre a Sykes un aggiornamento contrattuale che ancorerebbe Tom alla sella della S 1000 RR almeno fino alla fine del 2021.

Sino ad ora l'asso di Huddersfield ha messo la sua firma su 34 successi in WSBK, ed è salito sul podio della Classe Regina delle derivate per ben 111 volte. Nella sua carriera nel Mondiale Superbike ha corso, oltre che con Kawasaki e BMW, anche con le squadre di punta di Yamaha e Suzuki: la sua abilità sul giro secco gli ha fatto guadagnare il soprannome di Mr Superpole, titolo strappato di forza a quel Troy Corser che nella sua lunga carriera ha siglato 43 pole position. Quelle di Tom, ad oggi, sono addirittura 49, l'ultima delle quali conquistata a Donington proprio quest'anno in sella alla S 1000 RR.

"Abbiamo un contratto 1 + 1 con lui e abbiamo scelto l'opzione" ha rivelato Shaun Muir, boss della formazione dell'Elica in WSBK "Ora stiamo negoziando un contratto 2 + 1, quindi ci vuole un po' più di tempo. Invece di fare un nuovo contratto, vogliamo trasformare quello esistente"."Si tratta di formalità e dettagli" ha precisato "Volevamo annunciare prima l’impegno con Eugene Laverty, in modo che Markus Reiterberger sappia come procedere". Nel 2020, infatti, al fianco si Sykes ci sarà il nordirlandese Eugene Laverty, che lascia la Ducati Panigale V4 del team GoEleven per abbracciare la sfida biancoblu.

sbk-sykes

  • shares
  • Mail