MotoGP: presentato il team Petronas Yamaha SRT

Il nuovo team satellite Yamaha di Morbidelli e Quartararo ha tolto i veli alle sue YZR-M1 in Malesia. Correrà anche in Moto2 e Moto3.

Si è svolta oggi a Kuala Lumpur, in Malesia, la presentazione ufficiale dell'attesissimo team Petronas Yamaha SRT, nuova squadra satellite Yamaha in MotoGP che schiererà in pista il "nostro" Franco Morbidelli - reduce dall'esperienza con Marc VDS Honda - insieme al giovanissimo e battagliero rookie francese Fabio Quartararo, entrambi naturalmente presenti all'evento.

Oltre a presentare la formazione che prenderà parte alla "classe regina", nell'occasione sono state introdotte anche le squadre che gareggeranno nelle cosiddette "classi minori", che assumeranno entrambe la denominazione di Petronas Sprinta Racing: in Moto2 ci sarà lo "specialista del bagnato" malese Khairul Pawi, in Moto3 saranno invece in pista l'esperto scozzese John McPhee e il rampante giapponese Ayumu Sasaki.

Nonostante la differente denominazione, le moto di tutte e tre le classi sfoggeranno la stessa colorazione. Oltre alle YZR-M1 in MotoGP, il team schiererà una Kalex in Moto2 (da quest'anno motorizzata Triumph) e due Honda NSF250RW nella classe cadetta.

A fare gli "onori di casa" nello sfarzoso evento di lancio ci ha pensato il team principal Razlan Razali che ha comprensibilmente sottolineato l'importanza di questo progetto per lo sport malese:

"Questo è un grande momento per lo sport malese e per il nostro motociclismo. Abbiamo iniziato a competere nelle classi minori solo pochi anni fa e l'opportunità di correre in MotoGP era imperdibile: il nostro futuro è adesso!"

"Il nostro obiettivo è far crescere i giovani come Hafiz Syahrin (primo pilota malese in MotoGP) e la creazione di un team MotoGP è la realizzazione di un sogno per noi, una visione iniziata con la collaborazione con Yamaha come partner tecnico e scegliendo Franco Morbidelli, il miglior rookie della scorsa stagione, come primo pilota. Faremo il massimo per continuare a dare il nostro contributo al motociclismo malese."

Per l'ex-iridato Moto2 Franco Morbidelli, la sfida rappresentata dal team Petronas Yamaha SRT è una di quelle da vincere "ad ogni costo":

"Mi sento parte di un grande progetto e sono molto grato a tutti per aver creduto in me. Petronas e SIC stanno facendo grandi cose e quindi sono molto contento, spero che riusciremo ottenere buoni risultati e farò di tutto per regalare delle belle soddisfatti alla Petronas e a tutto il team. Di sicuro ci proveremo..."

"Abbiamo iniziato bene la nostra esperienza insieme, abbiamo lavorato bene sin dall'inizio. Fin qui tutto bene quindi, ma staremo a vedere. Io, da parte mia, proverò a dare il massimo, anche per continuare a migliorarmi come pilota. Devo ringraziare tutti in Petronas per avermi dato questa opportunità, faremo di tutto per renderli orgogliosi."

Il francese Fabio Quartararo, che compirà 20 anni il prossimo Aprile, sarà il pilota più giovane sulla griglia della MotoGP 2019. La sua emozione per aver raggiunto il sogno della Premier Class è stata palpabile:

"Già il primo giorno a Valencia [nel test post-gara del 2018] è stato incredibile: la potenza della moto e dei freni, tutta la parte elettronica... E' certamente un grande cambiare rispetto alla Moto2. Sappiamo che abbiamo molto da imparare dai prossimi test per essere pronti per la stagione.

"Io mi sento bene. Sarò il più giovane in pista, ma personalmente non credo di dover badare troppo all'età. Dobbiamo solo pensare a crescere insieme alla moto e a ottenere buoni risultati."


  • shares
  • Mail