Valenza celebra con una mostra Gino Amisano, il "Re dei caschi" fondatore di AGV

Amisano Gino Valenza, ecco l'acronimo di AGV, storico brand produttore di caschi famoso in tutto il mondo per aver protetto piloti del calibro di Agostini, Kenny Roberts e Valentino Rossi, fondato proprio da Gino Amisano nel 1946 nella cittadina piemontese che oggi gli rende omaggio a tre anni dalla scomparsa, con una mostra a lui dedicata.

"Amisano Gino Valenza è AGV": questo il titolo della monografia che celebra l'uomo partito dal nulla e poi divenuto il "Re dei caschi", realizzata dal Comune di Valenza in collaborazione con gli eredi di "Ginetto", AGV e Dainese, che nel 2007 acquistò l'azienda.

Valenza partì in un sottoscala, con un solo dipendente, producendo caschi per bici e selle per Vespa e Lambretta: nel '47 inizia la produzione di caschi da moto realizzati a mano su forme di legno in pelle e cuoio, 5 esemplari alla settimana. Da lì in poi una lenta ma inesorabile escalation: il primo casco in fiberglass nel '54, il sodalizio con Agostini nel '67, l'ingresso in Formula 1, l'incontro nel 1996 con un ragazzino di nome Valentino Rossi.

Una storia unica, raccontata attraverso immagini d'epoca e soprattutto tanti caschi appartenuti ai campioni che hanno vinto anche grazie ad AGV, in mostra a Palazzo Valentino di Valenza, dal 16 dicembre al 13 gennaio 2013.

L'inaugurazione si terrà presso il Teatro Sociale di Valenza, con un incontro dal titolo “Mi ricordo Gino quando …”: storie, racconti, aneddoti di persone che hanno conosciuto e lavorato con "Ginetto", imprenditore esemplare che nella sua vita fu anche uno dei principali finanziatori della clinica mobile voluta dal dott. Costa, produttore di vini e Presidente dell'Alessandria Calcio.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: