SBK 2019: Delbianco firma per Honda Althea

Il 21enne riminese viene promosso dal team di Genesio Bevilacqua nel Mondiale Superbike: "E' la realizzazione di un sogno"

Alessandro Delbianco debutterà nella prossima stagione nel Mondiale Superbike con il team Althea Honda. L’accordo, ufficializzato oggi, sancisce così la continuazione del rapporto tra la scuderia guidata da Genesio Bevilacqua ed il 21enne pilota riminese, che nel 2018 ha difeso i colori dello stesso team nell'ultimo campionato europeo Superstock 1000 (chiuso in 7a posizione nonostante qualche assenza per infortunio) con una BMW S 1000 RR.

Come noto, il team di Civita Castellana ha concluso il suo rapporto di fornitura con BMW Motorrad al termine dell'ultima stagione per iniziare il suo nuovo percorso con Moriwaki Honda, motivo per cui Delbianco si schiererà in griglia nel 2019 con la rinnovata CBR 1000 RR SP2 Racing Kit.

Commentando l'annuncio, Alessandro Delbianco si è detto entusiasta all'idea del suo prossimo debutto nel massimo campionato per "derivate dalla serie":

“Poter partecipare al Campionato Mondiale Superbike 2019 e confrontarmi con i BIG di questa categoria è la realizzazione di un sogno che nutro sin da piccolo. Naturalmente non è per me un traguardo quanto piuttosto un punto di partenza."

"Sono veramente felice di continuare il mio percorso con Genesio ed il Team Althea Racing. Ringrazio anche Moriwaki che mi metterà a disposizione le fantastiche moto HONDA CBR 1000 RR SP2 con le quali combatterò al massimo delle mie possibilità. Non vedo l’ora di iniziare!”

L'inossidabile Genesio Bevilacqua ha così espresso la sua soddisfazione per la continuazione del rapporto lavorativo con il suo "pupillo":

“Sono immensamente felice di aver raggiunto un altro traguardo fondamentale per il mio percorso personale e per quello del Team nell’eccitante mondo Superbike. Delbianco incarna infatti l’essenza della mia ambizione e di quella del Team di portare alla linea di arrivo del Campionato Mondiale Superbike giovani piloti italiani pieni di talento. Alessandro è giovane e dovrà imparare tanto ma di sicuro è pieno di passione e capacità per sorprenderci tutti."

"Ringrazio anche Midori Moriwaki per la collaborazione in quest’ambizioso progetto e tutti i tecnici ed ingegneri del nostro Team che stanno lavorando duramente per consegnarci delle moto performanti che permetteranno ad Alessandro di esprimersi al meglio.”

  • shares
  • Mail