Troy Bayliss, ancora una vittoria nella "sua" Phillip Island

A meno di due settimane dal suo 2° successo nell'ASBK, Bayliss è tornato a vincere nella gara di contorno al Motomondiale, girando più veloce del suo pupillo Mike Jones sulla Desmosedici da MotoGP...

A meno di due settimane dalla sua seconda vittoria nel Campionato Australiano Superbike, Troy Bayliss è tornato a vincere. Sì, ancora una volta, ancora nella "sua" Phillip Island: il successo di Troy, il 3° da quando a inizio 2018 è tornato a correre in pianta stabile, è arrivato in occasione di Gara-1 dell'evento di contorno al Motomondiale, non valevole per la classifica dell'ASBK.

Troy, di fronte al suo pubblico, si è imposto dinanzi a Glenn Allerton (BMW) e Troy Herfoss, che con la Honda si è appena laureato Campione dell'ASBK 2018. Oltre ad aver tagliato per primo la linea del traguardo, Bayliss ha firmato anche il giro più veloce della corsa, stampando un crono di 1'33"1: un tempo che, fatto segnare con una moto in configurazione praticamente stock, alimenta non poco le fantasie dei ducatisti che lo avrebbero voluto al posto di Baustista sulla Desmosedici lasciata libera da Jorge Lorenzo. Per la cronaca Scott Redding, in sella all'Aprilia MotoGP, ha girato appena 1 secondo più forte nelle FP2 di Phillip Island; Mike Jones, pupillo di Bayliss e sostituto di Bautista sulla Ducati dell'Angel Nieto Team, si è fermato a 1'33"6...

  • shares
  • Mail