Bonneville Speed Week: Indian e Lee Munro a caccia delle 200 mph

Indian Motorcycle e il "nipote d'arte" Lee Munro tenteranno di sfondare la barriera delle 200 mph alla Bonneville Speed Week, in programma tra l'11 e il 17 agosto

munro_indian-1.jpeg

Indian Motorcycle, nome storico quando si parla di primati di velocità, è intenzionata ad aggiudicarsi il land speed record della categoria under-1350cc alla prossima Bonneville Speed Week, in programma dall'11 al 17 agosto: l'obbiettivo è di riuscire a sfondare la barriera delle 200 mph con la nuova MPS-G, una Scout appositamente modificata per tentare l'assalto al muro dei (quasi) 322 km/h.

A pilotare la Modified Partial Streamliner battezzata "Spirit of Munro" sarà Lee Munro, autore lo scorso anno di uno "sparo" sul filo delle 191.286 mph (oltre 307 km/h): Lee è il pro-nipote del leggendario Burt Munro, recordman del 1967 le cui vicende sono narrate nel film "Indian - La Grande Sfida" interpretato da Anthony Hopkins.

"Il mio bisnonno è stato una grande ispirazione per la mia carriera motociclistica, e la sua sete di velocità è chiaramente parte del mio DNA" ha dichiarato Lee che, godrà del supporto ufficiale del reparto corse del brand di Springfield "Assieme a un team eccezionale come quello di Indian Motorcycle credo potrò rendere il mio sogno realtà e abbattere il muro delle 200 mph".

"Indian Motorcycle è stata molto onorata di aver collaborato con la famiglia Munro lo scorso anno, per tributare il il record di Burt Munro del 1967" gli ha fatto eco il vice presidente di Indian Gary Gray, parlando delle celebrazioni per il 50° anniversario dello storico risultato "Siamo pronti per tornare a Bonneville con la 'Spirit of Munro': il nostro obbiettivo sono le 200 mph".

munro_indian-1.jpg

  • shares
  • Mail