Max Biaggi nuovo ambasciatore Aprilia

Ritorna, in forma nuova, il rapportotra il campione e il produttore: Biaggi promuoverà il brand Aprilia nel mondo.


02-aprilia-max-biaggi.jpg
Il brand di Noale e il campione di Roma di nuovo insieme: Max Biaggi, sei volte campione del mondo, è ufficialmente il nuovo ambasciatore di Aprilia nel mondo. Spetterà a lui il ruolo di testimonial dell'azienda e della sua storia vincente su pista e su strada.

Quello tra Biaggi e Aprilia è un rapporto iniziato quasi 30 anni fa: a fine anni 80 Biaggi viene notato dal brand italiano, che lo porta dritto dritto in classe 250.

Già nel 1991 il pilota romano diviene campione europeo e sale sul gradino più basso del podio del campionato italiano in sella ad una Aprilia del Team italia.


Nel 92 Biaggi disputa l'intero campionato 250 nel Team Iberna Motoracing Aprilia, arrivando quinto. Dopo un anno alla Honda, Biaggi torna a guidare una Aprilia nel 94 e inizia a vincere gara su gara, senza fermarsi per quattro anni di fila: dal 1994 al 1998 domina il mondiale vincendo 4 titoli consecutivi per lui (tre titoli su Aprilia, uno su Honda).

Torna in Aprilia dal 2009 al 2012, per sviluppare la nuova RS4 e farla diventare competitiva per il mondiale. Già nel 2009 arriva quarto nella classifica finale nonostante la moto sia ancora molto acerba, l'anno successivo vince il titolo Superbike.


Causa infortunio il 2011 si chiude con un terzo posto per Biaggi, ma nel 2012 il romano è di nuovo campione. A 41 anni fatti è sei volte campione del mondo (tra prototipi e derivate di serie) e regala ad Aprilia il 50mo e 51mo titolo della sua storia (100 e 101mo per il Gruppo Piaggio).
01-aprilia-max-biaggi.jpg
Con una storia del genere alle spalle il contratto appena annunciato tra Max Biaggi e Aprilia non stupisce nessuno, ma fa felici tutti. "La mia storia e quella di Aprilia - commenta Biaggi - tornano a intrecciarsi in un momento importantissimo per la casa di Noale. Da appassionato ho potuto apprezzare i progressi del progetto MotoGP che ha mostrato potenzialità molto interessanti. Ora sono orgoglioso e fiducioso di poter mettere in gioco la mia esperienza per supportare un brand tutto italiano nella sua crescita, sia nella sua anima più racing sia nei nuovi prodotti che arriveranno e che, come sempre, avranno tutto il carattere sportivo di Aprilia".

  • shares
  • Mail