WSBK, Melandri dopo i test di Jerez: "Adesso sappiamo cosa fare"

Test BMW Motorrad Aragon Novembre 2012

Il team BMW Motorrad GoldBet ha concluso a Jerez l’ultimo test invernale del 2012 prima della consueta pausa invernale. Dopo due giornate con condizioni atmosferiche abbastanza buone, la pioggia abbattutasi ieri sul tracciato spagnolo non ha dato la possibilità alla squadra di continuare l’attività in pista, costringendo sia Marco Melandri che il suo nuovo compagno di squadra Chaz Davies a restare nel box.

“Sicuramente la nostra speranza era quella di avere maggior tempo a disposizione sull’asciutto - ha dichiarato Marco Melandri, che tra mercoledì e giovedi ha messo insieme 123 giri per un totale di 524 km - In ogni caso possiamo ritenerci soddisfatti in quanto siamo riusciti a completare il programma di test pianificato nelle giornate di mercoledì e giovedì. Ho iniziato il lavoro in pista provando le gomme da 17 pollici sulla moto versione 2012: il 'feeling' sulla moto era completamente diverso rispetto allo scorso anno, non solo a livello di telaio ma anche riguardo alle caratteristiche del motore e dell’elettronica. Pirelli ha fatto un buon lavoro, per me il passaggio a questo tipo di gomma è positivo."

"Il pneumatico ha una maggiore resistenza e rende la guida molto divertente - ha spiegato il ravennate - Una volta contenti del set-up raggiunto, abbiamo iniziato a provare diverse componenti per il 2013. Abbiamo un’idea chiara della direzione da intraprendere poiché sappiamo cosa c’è da fare. Ora mi aspetta la pausa invernale, c’è bisogno di un po’ di riposo prima di riprendere gli allenamenti in palestra e la preparazione per il 2013”.

Il britannico Chaz Davies ha invece proseguito nel suo processo di familiarizzazione con la sua nuova S1000RR, completando un totale di 125 giri per un totale di 553 km: “I test invernali di questo 2012 sono stati abbastanza difficili: su sette giorni complessivi, soltanto due sono stati caratterizzati dall’asfalto asciutto. Questi due però sono stati fondamentali per me. Ad Aragon ho preso confidenza con la moto per la prima volta sull’asciutto qui però ho avuto finalmente a disposizione un bel po’ di tempo in pista che mi ha permesso di adattarmi alla BMW S1000RR, al sistema di lavoro ed alla squadra."

"Fino ad ora non sono mai stato al limite - ha proseguito il gallese - ma una volta che ci sarò vicino, sono sicuro che faremo grandi progressi. Continueremo il nostro lavoro in modo metodico e non vedo già l’ora di tornare in sella alla RR. Nelle prossime due settimane rimarrò a casa ed aumenterò il mio carico di allenamento. Se le condizioni meteorologiche saranno favorevoli, a Gennaio penso che andrò a Tenerife, per trovare il meteo stabile che mi permetta di prepararmi al meglio per la stagione”.

Test BMW Motorrad Aragon Novembre 2012
Test BMW Motorrad Aragon Novembre 2012
Test BMW Motorrad Aragon Novembre 2012

Anche Andrea Dosoli, Direttore Tecnico del team BMW Motorrad GoldBet SBK, cerca di focalizzarsi sugli aspetti positivi di questi ultimi test invernali: "Complessivamente non siamo stati molto fortunati a livello meteorologico in questo programma di test invernali 2012, dato che solo due dei sette giorni di test sono stati disputati sull’asciutto. Sicuramente la pioggia non ha aiutato Chaz nel suo percorso di familiarizzazione con la BMW S 1000 RR. Nonostante ciò, Chaz ha fatto dei buoni passi in avanti negli ultimi due giorni, ha compreso meglio le caratteristiche della moto ed affinato il lavoro assieme al suo nuovo staff. Giorno dopo giorno ha migliorato il feeling con la moto e con il contesto, ma crediamo che abbia ancora bisogno di tempo in pista sull’asciutto per poter raggiungere il livello consono al suo talento."

"L’obiettivo di Marco per questo test era chiaro: nella prima giornata abbiamo provato le gomme da 17’’ sulla moto 2012 e lavorato su ogni aspetto della RR – motore, elettronica e telaio. Le caratteristiche della nuova gomma hanno richiesto qualche cambiamento a livello di regolazioni. Nella giornata di ieri invece Marco ha passato in rassegna alcune nuove componenti per la moto versione 2013. Ha provato inoltre diverse soluzioni per l’anteriore della moto, per il motore e l’elettronica. Le precise indicazioni di Marco ed i dati raccolti saranno la base per i nostri ingegneri per definire la moto 2013, che sarà portata in pista per la prima volta a fine gennaio."

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: