MotoGP: Dorna programma il ritorno in Brasile

Il Brasile potrebbe tornare ad ospitare un Gran Premio del Motomondiale a partire dal 2021: a Rio de Janeiro si è già corso dal 1995 al 2004

rio_de_janeiro_2004_biaggi_tamada-1.jpg

Dorna, la società che gestisce il Motomondiale, ha annunciato la firma di un accordo preliminare con Rio Motorsports, impresa brasiliana che in patria sta investendo massicciamente per lo sviluppo degli sport motoristici: ovviamente l'obbiettivo delle trattative è quello di riportare i Gran Premi motociclistici a Rio De Janeiro, città che dovrebbe ospitare una nuova pista compatibile con i più esigenti standard internazionali adottati dalle maggiori competizioni a due e quattro ruote.

"Saremo molto felici di riportare il MotoGP in Brasile", ha dichiarato Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports "È una notizia fantastica per i tifosi del Campionato del Mondo. Aggiungere un altro paese al nostro calendario è sempre qualcosa a cui aspirare. Sarebbe un piacere per il MotoGP correre in un continente noto per la sua passione".

rio_de_janeiro_2004_biaggi_tamada-6.jpg

"I brasiliani hanno sempre vissuto il MotoGP" con grande entusiasmo" gli ha fatto eco JR Pereira, boss di Rio Motorsports "Siamo lieti che Dorna torni ad essere interessata al nostro paese e speriamo che la nostra città possa tornare ad ospitare un GP".

A partire dal 2021, dunque, il SudAmerica potrebbe avere addirittura due round in calendario (l'altro è Rio Hondo, Argentina): a Rio De Janeiro si è già corso in passato, dal 1995 al 2004, sul circuito di Jacarepaguá intitolato a Nelson Piquet. A vincere l'ultima edizione del GP brasiliano (denominato Gran Premio di Rio) fu Makoto Tamada, che assieme al compagno di squadra Max Biaggi regalò una splendida doppietta al team satellite Camel Honda di Sito Pons. Tra il 1987 e il 1992 la gara fu invece disputata in quattro edizioni con il nome di Gran Premio del Brasile.

rio_de_janeiro_2004_biaggi_tamada-4.jpg

  • shares
  • Mail