Tourist Trophy 2018, Bruce Anstey fermato dal tumore

Il brutto male che Bruce aveva già sconfitto in passato è purtroppo tornato: il “Kiwi” australiano non correrà nel 2018

E’ una di quelle notizie che non si vorrebbero mai dare: purtroppo, il male che Bruce Anstey aveva già sconfitto ormai molti anni fa, è tornato. Come riporta RoadRacingCore, il pilota neozelandese non potrà prendere parte alla stagione 2018 a causa un tumore che il Kiwi dovrà combattere con tutte le sue forze.

L’annuncio è stato dato dalla compagna Anny, che su Facebook si è fatta portavoce di una news che nessuno avrebbe mai voluto sentire: salvo miracoli, la battaglia contro la malattia impedirà ad Anstey di prendere parte alle Road Races programmate per il 2018.

“Allora amici, alcuni di voi già conoscono la nostra brutta notizia… Sfortunatamente Bruce si è ammalato. Ha vari tumori ai polmoni, alla spina dorsale e un coagulo ad un polmone, giusto per infierire. Dubito che Bruce parteciperà a delle gare quest’anno, ma non escludiamolo LOL. Sta aspettando un programma di trattamenti e dovrebbe iniziare molto presto. Cercherò di tenervi aggiornati […] e scusate per la brutta notizia. Alti e bassi…”

Bruce, 49 anni il prossimo 24 aprile, aveva già sconfitto il tumore nel 1998, esattamente 20 anni fa: aveva esordito al TT nel 1996, ma era stato costretto a saltare l’edizione 1997 per motivi di salute. Solo un anno più tardi, però, l’eroico ritorno in “pista”, che nel 2002 gli avrebbe regalato anche la sua prima vittoria nella storica gara dell’Isola di Man (Classe Lightweight).

Con 12 vittorie al Tourist Trophy (oltre che 10 successi alla NW 200 e 13 all’Ulster GP) Anstey è il 7° pilota più vincente sul Mountain Course dietro a Joey Dunlop, John McGuinness, Dave Molyneux, Ian Hutchinson, Micheael Dunlop e Mike Hailwood.

tt_tourist_trophy_2017_anstey-4.jpg

Ultime notizie su Tourist Trophy

Tutto su Tourist Trophy →