MotoGP: Zarco punta al podio a Motegi

Il transalpino "Stare con i primi nella top five sarebbe buono. Un podio sarebbe fantastico". Concreto anche Folger, in cerca del feeling perduto: "farò di tutto per tornare competitivo e cercare di ritrovare le sensazioni che mi mancano"

Monster Yamaha Tech 3's French rider Johann Zarco prepares on grid for the start MotoGP Austrian Grand Prix race at Red Bull Ring in Spielberg, Austria on August 13, 2017.  / AFP PHOTO / Jure Makovec        (Photo credit should read JURE MAKOVEC/AFP/Getty Images)

Che Johann Zarco abbia dei bei ricordi ed un vero e proprio legame con il Giappone lo si può vedere fin dal proprio casco, dipinto in parte proprio con gli stilemi dell'antica bandiera del Sol Levante. Non da meno, proprio a Motegi conquistò il primo successo in 125cc e si laureò campione del mondo della Moto2 per la prima volta nel 2015.

Un dolce cullare dunque quello che attraversa la mente di questo transalpino in riferimento al Twin Ring, divenuto in meno di un anno già personaggio caratterizzante di una MotoGP in cerca d'autore, grazie alla velocità, la spettacolarità, ma anche l'abnegazione ed il sacrificio come visto in quella corsa di Misano.

Dunque, il transalpino di origine magiara, punta al risultato in terra nipponica, anche per risollevare un nono posto ad Aragon non esaltante:

Ho ricaricato le batterie per questa nuova sfida in queste due settimane. Motegi è un tracciato che mi piace molto, con frenate forti, e penso si adatti bene al mio stile di guida. Inoltre posso avere dalla mia una buona base di partenza che aiuterà sia me che la Yamaha. Spero di potermela giocare con i migliori, magari per una top 5. Certo, il podio sarebbe il massimo in Giappone".

motogp-test-2016-johann-zarco-yamaha-tech3-1.jpg

Un podio in Giappone che, nel futuro più o meno prossimo - dipende quanti anni ancora vorrà correre Valentino Rossi - potrebbe aprire ancor di più le porte del team ufficiale al transalpino.

Dall'altro lato del box c'è invece Jonas Folger, solo sedicesimo ad Aragon, ed autore di una stagione tutto sommato fatta di alti e bassi, con il secondo posto del Sachsenring come grande exploit.

"La gara del Giappone è speciale per Yamaha, è quella di casa, ed il sostegno del nostro pubblico è molto forte. Proprio per questo avremo uno stimolo in più: farò di tutto per tornare competitivo e cercare di ritrovare le sensazioni che mi mancano. Sono fiducioso, affronterò questa gara con grande consapevolezza"

PHILLIP ISLAND, VICTORIA - FEBRUARY 16:  Jonas Folger of Germany and Monster Yamaha Tech 3 smiles in paddock during 2017 MotoGP pre-season testing at Phillip Island Grand Prix Circuit on February 16, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

  • shares
  • Mail