Vd Mark: “Incredibile, guiderò la M1 di Rossi!”

Yamaha ha annunciato l'ingaggio dell'olandese per il prossimo round spagnolo della MotoGP "ufficializzando" l'assenza di Valentino Rossi

Yamaha ha ufficializzato questa mattina il sostituto di Valentino Rossi nel prossimo round della MotoGP al Motorland Aragon (vedi la seconda parte di questo post) e la scelta è ricaduta sul 24enne olandese Michael Van Der Mark, da quest'anno suo pilota ufficiale nel Mondiale Superbike.

Con il "Dottore" costretto a concentrarsi sul recupero dalla doppia frattura occorsagli due settimane fa in allenamento, Van der Mark avrà quindi l'opportunità di effettuare il suo debutto assoluto su una MotoGP in un weekend di gara, con una delle moto più competitive della griglia, anche se sarebbe ovviamente irrealistico pensare di vederlo lottare con i migliori della categoria.

van-der-mark-worldsbk-2.jpg

In una recentissima intervista concessa al sito ufficiale del Mondiale Superbike, il talento olandese è stato naturalmente felice di parlare di questa grande opportunità di rimpiazzare Valentino Rossi in Spagna:

“Sono molto contento, davvero entusiasta, è pazzesco avere la possibilità di guidare la moto di Valentino, ma sarà una settimana davvero difficile. Non ho fatto alcun test su questa moto, sarà un impegnativo week end ma sono davvero molto contento e non vedo l’ora di sfruttare questa grande opportunità che mi hanno dato”.

“Quando ho visto quello che è successo a Valentino, sapevo che per alcune gare avrebbero dovuto sostituirlo, quindi il mio manager ha parlato con Lin Jarvis per sapere qual era la situazione. Hanno detto che avevano bisogno immediatamente di un sostituto per Aragon e avevano un paio di opzioni. Alla fine hanno scelto me".

van-der-mark-casco.jpg

Passare dalla Yamaha YZF-R1 del Mondiale Superbike al YZR-M1 del Mondiale MotoGP è una transizione che non può avvenire "dal giorno alla notte", e lo stesso Van der Mark è consapevole delle incognite che questo comporta:

“È molto difficile dirlo, è una moto completamente diversa ma sono molto contento di poter guidare una delle migliori moto della MotoGP nel mondo. Non so cosa aspettarmi, tutte le parti della moto sono un po’ diverse; dai freni in carbonio alle gomme. Onestamente non so, ma sarà sicuramente fantastico guidarla”.

van-der-mark-worldsbk-18.jpg

Anche se la moto per lui sarà una novità assoluta, la pista del Motorland Aragon è invece ben nota all'olandese, sia per averci corso diverse volte che per i numerosi test. E questo sarà per lui un piccolo vantaggio:

“Sì, quando ho visto il calendario sono stato contento di vedere che avrei guidato su una pista che conosco già. Inoltre questo tracciato mi piace molto, quindi questo è favorevole e mi aiuterà molto alla guida della nuova moto”.

Con una moto che per lui sarà tutta da scoprire, Van der Mark non è neppure sicuro di trovare il tempo per chiedere aiuto a Maverick Vinales, con cui condividerà il box del team ufficiale Movistar Yamaha:

“Sarò talmente impegnato ad abituarmi alla moto che non avrò davvero il tempo di conoscere il mio compagno di squadra, ma spero che Vinales mi dia qualche suggerimento. Passerò il fine settimana a capire la moto e a conoscere il team, quindi non penso che lo vedrò molto, ma spero che mi possa dare qualche buon consiglio”.

van-der-mark-worldsbk-7.jpg

Sostituire un pilota dello spessore di Valentino Rossi non si presenta come un'impresa facile per Van der Mark, che si dice ben consapevole della responsabilità:

"E' chiaro che nessuno può realmente sostituire Valentino, e infatti non è quello l'obiettivo. È uno dei migliori piloti del mondo ed è un peccato che non sia in griglia, ma io ho questa grandiosa opportunità di guidare la sua moto e correre al suo posto."

E riguardo ai suoi realistici obiettivi per il fine settimana di Aragon, Van der Mark non si è sbottonato:

“Ad essere sincero, non ne ho idea, anche perché non ho fatto alcun test con la moto. Il team ha detto che non ho alcuna pressione, dato che sanno bene che non ho mai provato la moto prima. Farò del mio meglio, tutto qui. Spero di imparare molto e spero di poter dare un buon feedback sulla moto, che potrebbero poi tornare utile nel corso della stagione. Rorse è proprio questo il principale obiettivo”.

MotoGP 2017: Van der Mark rimpiazza Valentino Rossi ad Aragon

van-der-mark-wsbk-4.jpg

Yamaha Racing ha ufficialmente annunciato che il 24enne pilota olandese Michael van der Mark - attualmente impegnato nel Mondiale Superbike con il team factory Pata Yamaha - sarà in sella alla YZR-M1 di Valentino Rossi nel 14° round del Mondiale MotoGP 2017, in programma tra due settimane al MotorLand Aragón, in Spagna, in modo da permettere all'italiano di proseguire nel recupero dall'infortunio alla gamba.

Così facendo, la casa nipponica ha anche formalizzato l'assenza di Rossi per la prossima gara e di fatto, la fine del sogno iridato del pesarese, già fuori causa nel round di Misano Adriatico di ieri. "Il Dottore", secondo quanto comunicato dal suo team, sta facendo buoni progressi con il processo di riabilitazione, ma il suo rientro in pista è ora previsto per il GP del Giappone, in programma al Twin Ring Motegi nel weekend del 13-15 ottobre.

Van der Mark sarà supportato dalla crew di Rossi capitanata da Silvano Galbusera e ha corso diverse volte ad Aragon, ma debutterà nella Premier Class senza aver mai provato prima la Yamaha YZR-M1. L'ex-iridato Supersport, 3 volte vincitore della 8 Ore di Suzuka, non corre nel Motomondiale dal 2011, quando fu wild-card ad Assen, mentre nel 2010 disputò 7 gare nella oggi defunta classe 125.

van-der-mark-sbk-2017.jpg

L'asso olandese ha così commentato l'annuncio:

"Sono entusiasta di avere la possibilità di guidare la YZR-M1 nel prossimo round di Aragón della MotoGP. Non ho mai guidato una moto MotoGP prima, quindi questa sarà un'esperienza completamente nuova per me. Sono molto curioso di vedere come ci si sente in sella a un bolide simile!"

"Mi rendo conto che non sarà facile iniziare direttamente da una sessione di prove libere ufficiali, senza aver fatto alcun test preliminare, tuttavia sono molto grato alla Yamaha per avermi concesso questa occasione. Sono sicuro che sarà una grande esperienza, anche in termini di apprendimento!"

Valentino Rossi of Italy signs autographs after the safety commission meeting during the MotoGP Austrian Grand Prix weekend at Red Bull Ring in Spielberg, Austria on August 11, 2017.  / AFP PHOTO / Jure Makovec        (Photo credit should read JURE MAKOVEC/AFP/Getty Images)

Lin Jarvis, "numero 1" delle attività sportive Yamaha, ha così spiegato la decisione:

"Dopo l'incidente di Valentino di giovedì 31 agosto, Yamaha ha deciso di non sostituirlo al Gran Premio di San Marino, ma per il prossimo Gran Premio a Aragón la squadra è obbligata per regolamento a correre due piloti. Essendo praticamente impossibile per Valentino correre ad Aragón, Yamaha ha deciso di cercare un sostituto capace tra i piloti attualmente sotto contratto".

van-der-mark-wsbk-1.jpg

"Avendo già usato Katsuyuki Nakasuga per sostituire Jorge Lorenzo nel 2011 e Alex Lowes per sostituire Bradley Smith nel 2016, abbiamo deciso che questa volta sarebbe stato Michael van der Mark ad avere questa opportunità. Non è mai facile sostituire un altro pilota ed è ancora più difficile sostituire uno come Valentino Rossi, ma crediamo che Michael abbia tutte le qualità e l'esperienza per fare un buon lavoro."

"Gli daremo il nostro miglior supporto e gli auguriamo ogni successo in questa interessante avventura. Speriamo anche che Valentino continui a recuperare rapidamente e di vederlo così di nuovo in sella alla sua YZR-M1 il prima possibile."

yamaha_2017_yzr-m1_46.jpg

  • shares
  • Mail