SBK: Honda sceglie Takahashi, out Giugliano

Il team Red Bull Honda World Superbike ha ingaggiato il 27enne giapponese per i prossimi rounds iridati di Portimao e Jerez.

takahashi-sbk.jpg

Non è durata molto l'avventura di Davide Giugliano con il team Red Bull Honda World Superbike: la squadra olandese, che rappresenta il colosso nipponico nel massimo campionato per "derivate dalla serie" ha infatti appena ufficializzato l'ingaggio del 27enne pilota giapponese Takumi Takahashi come nuovo compagno del tedesco Stefan Bradl per i prossimi rounds iridati di Portimão e Jerez del Frontera.

Takahashi, che era già sotto contratto con Honda Racing Corporation (HRC), vanta una grande esperienza in sella alla Fireblade CBR1000RR con cui ha vinto 3 volte la 8 Ore di Suzuka (nel 2010, 2013 e 2014) e anche un titolo JSB1000 nella serie MFJ All-Japan Road Race Championship.

In questa stagione ha vinto le prime due gare della Superbike All-Japan con la Fireblade SP2 del team MuSASHi RT HARC-PRO ed è attualmente secondo in campionato a 5 punti dal leader.

takahashi-honda-sbk.jpg

La vasta esperienza di Takumi Takahashi risulterà particolarmente utile al team per proseguire nello sviluppo della balbettante CBR1000RR Fireblade SP2 in specifiche WorldSBK e lo stesso pilota si è detto entusiasta di questo nuovo compito:

"Sono onorato che mi sia stata data data l'opportunità di correre nel Campionato Mondiale Superbike, come pilota che ha sempre continuato a lottare per correre sul palcoscenico internazionale sono felice di questo riconoscimento dei miei risultati e del mio valore."

"Sfrutterò tutta l'esperienza che ho guadagnato in sella alla CBR1000RR Fireblade SP2 nel campionato All-Japan per contribuire alla crescita della squadra e puntare in alto. Non vedo l'ora di guidare al meglio delle mie possibilità davanti ai tifosi del Mondiale SBK, spero ne saranno contenti."

giugliano-honda.jpg

Marco Chini, Honda WorldSBK Operations Manager, ha così commentato l'ingaggio del pilota giapponese che di fatto ha estromesso dal team Giugliano (mai menzionato nel comunicato ufficiale) dopo una sola apparizione al Lausitzring:

"Siamo felici di accogliere Takumi-san nella squadra e non vediamo l'ora di vederlo in pista a Portimão e a Jerez. È un pilota molto talentuoso e quest'anno è ulteriormente salito di livello: è sicuramente tra i piloti più veloci del Giappone!"

"Honda ha sempre avuto un'alta considerazione delle sue qualità, come pilota e come tester, e la sua lunga esperienza con la Fireblade aiuterà sicuramente la squadra e la Honda ad avere un'idea più chiara sul pacchetto attuale per pianificare i futuri sviluppi."

sbk-honda-2017.jpg

  • shares
  • Mail