Suzuki RM-Z450 m.y 2018

Tante le modifiche per questa versione 2018 tra ciclistica, telaio e motore.


Suzuki ha presentato ufficialmente la propria RM-Z450 cross per il 2018. Non si tratta di un semplice aggiornamento, quanto piuttosto di una evoluzione ben chiara e definita, tanto da poter parlare proprio di nuovo modello, completamente rivisto nel design, nel telaio e nel forcellone, oltre che con un motore decisamente migliorato in termini prestazionali.

Si parte dunque dal telaio in lega di alluminio, cambiato nel disegno, con nuove misure per le parti estruse, e per riuscire ad avere una differente flessibilità nelle zone più sollecitate, ma anche minori ingombri. Un lavoro di fino che ha portato anche ad un risparmio in termini di peso sulla bilancia, con un guadagno di 700 grammi. Più lungo e rigido il forcellone per una maggior trazione, ma anche più leggero di 100 grammi.

Allo stesso modo, anche il fronte delle sospensioni è stato aggiornato con una forcella Showa con steli da 49 millimetri, con un ritorno alle molle tradizionali, dopo l'adozione delle forcelle ad aria del modello passato. Differente anche il mono BFRC - Showa Balance Free Rear Cushion, simile in quanto a tecnologia costruttiva a quello della GSX-R 1000. Freni? 270 all'anteriore, rispetto ai 250 del passato.

Le novità non si concludono qui. Ecco una nuova sella con un differente manubrio per una nuova triangolazione quindi. Differenze poi nel motore, rivisto nella termodinamica per essere più efficiente. Questo grazie ad una cassa filtro più grande ed un riposizionamento dell'iniettore. Diversi anche gli assi a camme della distribuzione bialbero con le quattro valvole. Aggiornata anche l'elettronica, con tre nuove mappe ed il launch control ed il controllo di trazione.

  • shares
  • Mail