BMW Concept Link: la presentazione LIVE

Ci troviamo alla presentazione della visione Zero emissioni dello scooter del futuro secondo BMW Motorrad


Ci troviamo alla presentazione ufficiale di BMW Motorrad che ha lanciato, all'interno della sua visione di una mobilità futura, chiamato Concept Link, uno scooter a zero emissioni che vuole proprio offrire la sua "vision" sul futuro.

Mostrato al Concorso d'Eleganza Villa d'Este annuale, BMW Motorrad ha rivelato un concetto di motocicletta radicale. E' una visione di lunga data e quest'anno quindi è giunto questo Concept Link, ispirata a quella che viene chiamata proprio "Vision Next 100".

E' una via elettrica quella della casa dell'Elica, un cuore pulsante che si mostra proprio in questo Concept dotato di motore elettrico compatto alimentato da grandi batterie piatte poste nell'area sottostante della moto. Una scelta voluta da BMW per ridurre il peso, ma anche per non inficiare troppo nella dinamica del mezzo, oltre ad una volontà stilistica e di design futuristica e futuribile, ma comunque distintiva.

"Il BMW Motorrad Concept Link, con il suo stile senza tempo, è più di un concept, più di un concetto; è il simbolo di una nuova era" ha riferito Edgar Heinrich, responsabile del progetto di BMW Motorrad.

Un mezzo ideale per la guida urbana per la sua natura ma comunque interconesso a quella che è la visione di una vita futura in cui l'interazione tra macchine e uomo sarà sempre più fluida e meno vincolata a delle interfacce fisiche. Questo Concept Link unisce il mondo digitale ed analogico. "E' una moto, un mezzo a due ruote ma anche un dispositivo di comunicazione".

Una visione orwelliana di un due ruote che si può connettere direttamente al proprio account online per poter sincronizzare il calendario, tanto per fare un esempio. A cosa serve? Per studiare e sincronizzare al meglio i propri percorsi, le proprie attività e, conseguentemente, il mezzo può suggerire un percorso appropriato - veloce oppure "scenico, divertente". C'è l'ìnterconnessione anche per sentire la musica preferita.

Tutti piccoli esempi che, presi uno per uno possono non sembrare rivoluzionari. La grande "evoluzione" si ritrova dunque nella fine dei dispositivi di interfaccia. Niente più smartphone o computer di bordo. Il mezzo diventa connessione con il pilota. Non a caso manca il cruscotto in questo Concept, sostituito anche da un head-up display. Inoltre è presente un pannello di visualizzazione secondario, sensibile questo al tatto posto sotto i manubri: niente più pulsanti.

Sarà questa la realtà del domani? Di certo questa è la visione futura di BMW Motorrad.

La presentazione è ancora in corso. Di sicuro ne sapremo di più nelle prossime ore.

  • shares
  • Mail