Maverick Viñales: "Jerez si avvicina e io sono carico"

Dopo lo "zero" di Austin, il baby-fenomeno della Yamaha è pronto a riprendersi lo scettro di fronte al pubblico di casa

vinales_maverick_2017-1.jpg

E' stato il dominatore incontrastato delle prime due gare della stagione, e a Jerez de la Frontera, davanti al pubblico di casa, vorrà riprendersi lo scettro: al GP di Spagna, in programma questo week end sul tracciato andaluso, Maverick Viñales ci andrà con il coltello tra i denti.

Un po' perché vorrà rifarsi dello "zero" di Austin, un po' perché ha bisogno di recuperare punti da un Valentino Rossi che, a suon di podi, zitto zitto guida la classifica iridata.

A Jerez (primo dei GP europei, dove le Yamaha si presenteranno con una livrea speciale dedicata allo sponsor Eneos) Maverick non va sul podio dal 2013, anno in cui vinse il Mondiale Moto3 sulla KTM RC 250 GP del team Calvo: parlando di MotoGP, il suo miglior risultato su questa pista è il sesto posto dell'anno scorso in sella alla Suzuki.

"Dopo il deludente week end di Austin sono contento di non aver subito infortuni. Abbiamo dato prova del nostro potenziale di poter lottare per la vittoria in ogni gara e questo mi motiva molto, facendomi arrivare a Jerez più forte di quanto non fossi alla vigilia dello scorso GP. E' una buona pista per Yamaha, che è sempre stata veloce qui, per cui so che potremo essere rapidi come lo siamo stati nei primi tre round stagionali. Dobbiamo rimanere concentrati, trovare un buon set-up e spingere fino alla fine. Sono molto carico per questa corsa!"

vinales_maverick_2017-2.jpg

  • shares
  • Mail