Iannone: "Voglio andarmene da Jerez con il sorriso"

A Jerez l'abruzzese della Suzuki spera di poter raddrizzare un inizio di stagione che sino ad ora è stato piuttosto deludente

iannone_suzuki_2017-5.jpg

Iniziato nel peggiore dei modi (un ritiro e un 16° posto rispettivamente a Losail e Rio Hondo), il 2017 di Andrea Iannone ha preso una piega migliore in Texas, dove il pilota di Vasto è riuscito a portare la Suzuki al in 7^ piazza: non un risultato eclatante, ma certamente migliore rispetto al disastroso esito dei primi due round.

La prossima gara, il GP di Spagna che si correrà a Jerez de la Frontera, potrebbe essere l'occasione per l'abruzzese di dare una svolta a una stagione che, sulla MotoGP di Hamamatsu, non è cominciata nel verso giusto. Al suo fianco, eccezionalmente, ci sarà Takuya Tsuda: il giovane collaudatore giapponese, alla sua prima esperienza nel Motomondiale, sostituisce l'infortunato Alex Rins sulla Suzuki GSX-RR che egli stesso ha contribuito a sviluppare.

alex_rins_suzuki_2017.jpg

Iannone, da parte sua, confida nel primo dei Gran Premi europei per dare un giro di vite a questo difficile inizio di stagione:

"Spero davvero che questa sarà una gara positiva per noi. Lo scorso anno abbiamo fatto qualche test qui a Jerez e avevamo avuto buoni riscontri, la performance non era male... ciò mi da confidenza, aspettative per la gara di questo week end. Dobbiamo lavorare duramente sin dal venerdì per sistemare alcuni problemi che abbiamo incontrato, ma abbiamo già qualche idea. Mi piacerebbe proprio andarmene da qui con il sorriso sulle labbra"

iannone_suzuki_2017-2.jpg

  • shares
  • Mail