MotoGP, Michelin: "tre mescole e gomme da pioggia in Qatar"

Piero Taramasso: "Per la prima volta porteremo gomme da bagnato in Qatar. Speriamo non piova, ma se sarà così, i piloti proveranno e saggeranno le condizioni con le gomme a disposizione e vedranno se sarà sicuro gareggiare."

Qatar Michelin
Dopo una prima annata difficile ma comunque positiva sotto diversi punti di vista, Michelin si appresta alla stagione della maturità, ovvero la 2017. Un'annata che dovrà confermare i punti positivi - sopratutto a livello prestazionale - e azzerare quelli negativi dettati sopratutto da scelta, sinergia tra condizioni climatiche e scelta delle gomme, oltre ad azzerare completamente quei problemi di affidabilità riscontrati in particolari situazioni lo scorso anno.

Ecco dunque tutta una serie di novità, prima delle quali un nuovo profilo della mescola morbida anteriore, utilizzata come prototipo a Valencia durante l'ultima corsa del 2016 che ha favorevolmente colpito i piloti nei test invernali. Questo ha comportato, grazie al maggior appoggio davanti, a realizzare una posteriore con maggior trazione.

Elemento fondamentale dal punto di vista regolamentare è sicuramente l'obbligo da parte di Michelin di portare tre specifiche diverse per le mescole da asciutto sia all'anteriore che al posteriore. In questo modo i piloti avranno una maggior scelta, sulla falsariga di quanto avviene già in Formula Uno. Abolite però le intermedie - de facto inutili anche lo scorso anno quando talune condizioni avrebbero permesso l'utilizzo - con conseguente maggior sviluppo per le gomme da bagnato.

zarco motogp

Ulteriore modifica prevede che ai due piloti più veloci del Q1 che sono passati in Q2 avranno a disposizione una gomma morbida in più. Inoltre, per gli appassionati e per una maggior comprensione, verrà introdotto proprio quest'anno un sistema di identificazione della gomma tramite un sensore che rileva la pressione dell'aria sulla gomma. La Dorna permetterà e fornirà ai canali televisivi queste notizie in modo tale da poter far capire ai telespettatori perfettamente quale gomme stanno utilizzando i protagonisti in pista.

Un punto fondamentale è il rischio pioggia che potrebbe colpire - insolito ma vero - Losail questo fine settimana. Per la prima volta dunque Michelin porterà le gomme da bagnato. Inoltre, come viene specificato, la procedura prevede che, in caso di pioggia durante le prove libere, i piloti proveranno queste condizioni, con la loro opinione che in seguito sarà considerata dalla Safety Commission prima di decidere eventuali modifiche sul programma della giornata. In caso di pioggia nel giorno di gara, è previsto un turno di extra-practice che determinerà se la corsa potrà avere luogo oppure posticipata al giorno seguente - come accaduto tra le altre cose nel 2009 quando si abbattè una vera e propria tempesta - in base a quanto deciso comunque sempre dalla Safety Commission.

jorge-lorenzo-motogp-test-qatar-ducati-13.jpg

Michelin porterà comunque le scelte soft e medium da bagnato sia per l'anteriore che per il posteriore, identificabile con uno pneumatico senza banda o con una banda blu.

Piero Taramasso

"

Dopo tutto il duro lavoro invernale, ora è tempo di tornare alle corse. Il Qatar è un evento unico, con tutte le sue sfide, dove lo scorso anno abbiamo avuto un inizio superbo nel nostro ritorno in MotoGP. Quest'anno ovviamente puntiamo a ripeterci a livello prestazionale. E' una pista molto abrasiva quando la sabbia vola sull'asfalto, oppure molto scivolosa quando sale l'umidità, il che rende molto difficile la scelta delle gomme. Quest'anno poi, per la prima volta, offriamo un ventaglio di tre mescole da far scegliere ai piloti, così potremo offrire la gomma corretta. Per la prima volta poi poteremo gomme da bagnato in Qatar.

Speriamo non piova, ma se sarà così, i piloti proveranno e saggeranno le condizioni con le gomme a disposizione e vedranno se sarà sicuro gareggiare. Non c'è mai stata una gara bagnata a Losail, quindi se dovesse piovere ed i piloti saranno daccordo nel correre, potrebbe essere uno spettacolo eccezionale sotto le luci

".

DOHA, QATAR - MARCH 12:  Maverick Vinales of Spain and  Movistar Yamaha MotoGP heads down a straight during the MotoGP Tests In Losail at Losail Circuit on March 12, 2017 in Doha, Qatar.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail