Fuga in moto di un cretino del branco [Video]

Un poliziotto cerca di catturare un pirata della strada, che gli sfugge in moto. La scena fa riflettere.

Viaggiare in moto non autorizza a fare i deficienti. Purtroppo c’è qualcuno che in sella pensa di essere al di sopra di tutto e di tutti. Non mi riferisco solo alle leggi, ma anche al buonsenso. La cosa capita con una certa frequenza negli Stati Uniti, dove a volte branchi di esaltanti si concedono “cavalcate” di gruppo in stile gang del Far West, seminando panico al loro rombante passaggio.

Limiti di velocità e sana condotta, per loro, diventano solo ipotesi di scuola e ognuno fa quello che crede, nell’anonimato di moto cui sovente vengono tolte le targhe. In casi del genere le sanzioni dovrebbero essere davvero esemplari.

Nel video vediamo un poliziotto che cerca di acciuffare a piedi uno di questi scemi della strada, ma l’energia della moto è maggiore. L’impennata di potenza connessa al tentativo di fuga si traduce però nella perdita del mezzo da parte del centauro, che continua con a piedi la sua evasione, prima di essere caricato a bordo da uno dei compari. Che tristezza! Spero, di vero cuore, che le forze dell’ordine abbiano identificato il tizio e i suoi colleghi di scorribande, non solo per i rischi prodotti negli altri ma anche perché le loro azioni demenziali potrebbero determinare effetti restrittivi su chi ama veramente le moto e le usa con il sale nel cervello.

  • shares
  • Mail