La Honda V4 Superbike? Forse...nel 2019

I colleghi di MCN hanno mostrato dei bozzetti che potrebbero rappresentare finalmente quel V4 di serie da Superbike che gli appassionati attendono. Solo fantasia?

honda-new-v4.jpg
E' sempre stato un sogno di appassionati e non. Una Superbike 1000cc da parte di Honda. Chiaro, la domanda - legittima - ora è scontata: ed il CBR Fireblade? Cos'è? Andiamo con ordine. Erano gli anni d'oro della Superbike quando la casa dell'Ala si schierava con la RC30 prima e con la RC45 poi. Gioielli rari, praticamente edizioni limitate con quella caratteristica, quella peculiarità che le resero iconiche: quattro cilindri a V.

Il Fireblade arrivò nel mondiale delle derivate di serie con il team Ten Kate nel 2004, portato alla vittoria da quel talento che rispondeva al nome di Vermeulen. A voler essere precisi, nell'allora europeo Superstock, ci pensò Rumi a correre con la 954 ancora prima, con in sella, tra gli altri, il promettente Walter Tortoroglio. Era il 2002 e nella classe regina regnava il VTR.

La speranza di rivedere un progetto Honda di un V4 da corsa però è sempre rimasta viva. Il Fireblade, per quanto vincente nel corso della sua storia, ha sempre seguito la filosofia dell'Ala di un progetto valido sia per strada che per la pista. Perfino la nuovissima versione, viene declinata in varie versioni per poter offrire un'esperienza comunque appagabile per chi non fa le competizioni. E non a caso, il Fireblade è stata la sportiva più venduta al mondo negli ultimi anni, oltre ad aver portato a casa molti titoli tra le Road Races.

honda-superbike-seat.jpg

Honda ha dato un saggio della sua capacità presentando quell'idea meravigliosa chiamata RC213V-S, la MotoGP replica stradale che non puntava al concetto di prestazioni, ma ribaltava il concetto, presentando il basamento delle moto da gara, e che solo per rispettare i limiti, doveva avere una potenza ovattata (libera in pista ovviamente). Le voci però di un progetto "di serie", si rincorrono da anni, ultima ma non ultima circa un anno fa con supposizioni e sketch provenienti dal Sol Levante.

honda-superbike-nose.jpg

Stavolta però parrebbe muoversi qualcosa di più, non solo una voce. Partendo dal presupposto che stiamo rimanendo sempre sul campo delle ipotesi, secondo quanto riportato dai colleghi di MCN, la Honda avrebbe depositato i brevetti per alcune soluzioni aerodinamiche che dovremmo vedere su una nuova supersportiva da un litro, con motore dotato di bancate a V.

Secondo i bozzetti mostrati dai colleghi inglesi, i brevetti mostrano soluzioni per un codone dotato di un sistema di sfoghi e di canalizzazione dell'aria. Nella zona anteriore invece, si può notare una presa d'aria dinamica ed i condotti per convogliare l'aria all'air-box. Si ma perchè non dovrebbe essere un progetto esclusivo? Considerando il telaietto anteriore e l'alloggiamento per gli specchietti, vien da pensare ad un progetto di serie.

Infine ecco l'andamento dello scarico, a passaggio basso. Progetti, bozzetti che però non vedrebbero la luce fino al 2019, quando a Tokio si festeggeranno i 70 anni di attività della casa. Sogno o realtà dunque? Ci possiamo aspettare una prossima futura RVF1000 tra circa due anni? Forse, mantenendo comunque la Fireblade per un utilizzo sportivo/pistaiolo, ma non esasperato. D'altro canto, la nuova creatura è giunta a compimento quest'anno, e due anni potrebbero essere un buon periodo per mettere in atto - finalmente - questa rivoluzione che rientrerebbe nei canoni di Honda.

Sarà realta? Non lo sappiamo. Sognare però, non costa nulla.

@Copyright Photo: MCN

  • shares
  • Mail