Contenzioso tra USA e UE: a rischio import moto europee

L’allarme lanciato dai costruttori europei per evitare il blocco dell’import delle moto in USA.

BMW S1000 XR - Produzione

Escludere le moto dalla lista dei beni di importazione passibili di dazi aggiuntivi, addirittura fino al 100%, questo è quello che chiede l’ACEM, l’Associazione europea dei costruttori di motocicli, alla United States Trade Representive in relazione alla attuale controversia in corso con le autorità UE per il blocco dell’importazione di carne statunitense allevata con ormoni.

Il provvedimento avanzata dall’USTR, qualora diventasse effettivo riguarderebbe tutte le moto prodotte in Europa equipaggiate con motori di cilindrata compresi tra i 51 cc e i 500 cc. L’ACEM ha diffuso una nota in cui afferma di essere estremamente convinta che le misure proposte dall’USTR nn saranno in grado di risolvere una controversia e potrebbero determinare una sovracompensazione del danno subito dagli esportatori di carne americani in violazione delle regole del WTO, inoltre, cosa più importante, verrebbero ridotte le opzioni di scelta per i consumatori statunitensi oltre che provocare danni economici e perdita di posti di lavoro negli USA nel settore motociclistico.

  • shares
  • Mail