MotoGP Motegi 2016: Rossi, Lorenzo out. Marquez campione del mondo

In diretta la domenica di Motegi MotoGP, segui tutte le fasi della gara Live

Marc Marquez conquista gara e si laurea campione del mondo a Motegi dopo una gara in cui la scivolata di Valentino Rossi prima e quella di Lorenzo poi hanno solo offerto l'ufficialità, la ceralacca di quello che ci si stava attendendo oramai da tempo. Marc Marquez ha mostrato anche a Motegi la propria superiorità. E lo ha fatto non nella prestazione in se, quanto confermando il suo grado di maturità.

Aveva le condizioni per vincere: ha attaccato, superato e dominato. Quando non vi è riuscito, si è accodato tranquillamente - vedi Misano - in attesa di giorni migliori. E questo, rispetto al Marquez strabordante, esagerato, dello scorso anno, è un enorme passo avanti. Primo Marquez in casa Honda, con una RC213V che, davanti al grande capo della casa, ha mostrato anch'ella il suo enorme passo in avanti.

Verrebbe da ripensare a quell'analisi che Sete Gibernau fece all'uscita della curva 5 di Sepang quest'inverno, sottolineando visivamente come la Yamaha era un enorme passo avanti rispetto alla casa dell'Ala. Un divario colmato durante la stagione. Ecco, di contro la Yamaha è naufragata anche per le tensioni intestine. Le frecciate al vetriolo tra Lorenzo e Rossi, gli errori in pista, i sorpassi con conseguente polemica.

Sembra esser mancata una direzione, ed il finale di questo weekend ne è degna conclusione. In sette anni di convivenza Rossi e Lorenzo non erano mai scivolati nella stessa corsa. E' accaduto oggi, servendo il titolo a Marquez. Bene comunque Dovizioso, secondo ed autore di una bella rimonta, che ha chiuso poi ogni speranza ad un arrembante Vinales. Il giovane prossimo pilota Yamaha già scalpita.

Ma se quest'anno Marquez ha imparato la lezione dello scorso anno, sarà cosi il prossimo anno anche per Yamaha?

  • BANDIERA A SCACCHI: MARC MARQUEZ E' CAMPIONE DEL MONDO

  • ultimo giro

    Segnalata la tabella: Marquez sta affrontando il suo ultimo giro prima di diventare campione

  • 02 giri al termine

    Nulla è cambiato da quel momento di svolta. Marquez continua la sua cavalvata solitaria, ed anche Dovizioso tiene a debita distanza Vinales per il podio

  • 05 giri al termine

    LA CATASTROFE YAMAHA E' SERVITA! LORENZO SCIVOLA E MARQUEZ PER IL MOMENTO E' CAMPIONE

  • 06 giri al termine

    riesce il sorpasso a Vinales, che si prende la quarta piazza a scapito del compagno di squadra.

  • 07 giri al termine

    si accende il duello tra i due piloti Suzuki. Primo tentativo di Vinales a vuoto...troppo lungo. Secondo tentativo non riuscito. Espargaro stacca e difende bene

  • Attenzione a Vinales che sta arrivando come un falco su Espargaro. E' il più veloce in pista per il momento

  • 08 giri al termine

    4 decimi tra Lorenzo e Dovizioso. Oramai manca poco per l'ingaggio di una battaglia per il secondo posto

  • 09 giri al termine

    3 decimi guadagnati da Dovizioso su Lorenzo. Un Jorge che riferiscono dai box sia piuttosto imbottito di antidolorifici quindi potrebbe avere una minor autonomia dovuta alla caduta di ieri

  • 10 giri al termine

    Tra Dovizioso ed Aleix Espargaro è lotta aperta oramai per il terzo posto ma il ducatista per ora sembra difendersi bene

  • 11 giri al termine

    Marc Marquez continua a correre e tenere un ritmo insostenibile per Lorenzo che ora si trova secondo si, ma a oltre 3 secondi di ritardo. Terzo è il Dovi, che deve comunque contenere l'arrembaggio di un redidivo Aleix Espargaro.

  • 13 giri al termine

    I progressi dell'Aprilia sono evidenti. Bautista ottavo davanti al duo Pramac che si sta contendendo la gp17 per il prossimo anno

  • DAl replay si nota come Rossi fosse in ingresso largo di traiettoria. Probabilmente era arrivato leggermente lungo in staccata e ha mollato i freni e inserito comunque

  • 15 giri al termine

    Marc Marquez continua a dettare il ritmo e scappare. Lorenzo è secondo e più che davanti, deve guardarsi dietro su Dovizioso e le due Suzuki

  • 16 giri al termine

    scivolata anche per Barbera con la Ducati ufficiale.

  • 17 giri al termine

    Rossi si ritira ufficialmente mentre Marquez continua la sua cavalcata

  • COLPO DI SCENA: ROSSI SCIVOLATO! SI STA DECIDENDO IL CAMPIONATO A MOTEGI (al netto di Lorenzo ovviamente)

  • 18 giri al termine

    Classifica: Marquez, Rossi, Lorenzo, Dovizioso. Il forlivese recupera posizioni

  • Ed infatti, proprio alla nove Lorenzo subisce un altro sorpasso. Stavolta è Rossi che si porta quindi in seconda piazza

  • 19 giri al termine

    1'45.577 il riferimento di Marquez che prova a scappare. Rossi però sta cercando dove superare Lorenzo

  • 20 giri al termine

    Marquez prova a scappare a sua volta, mentre Rossi bracca Lorenzo senza riuscire ancora a superarlo.

  • Detto fatto, alla staccata della 9, il pilota Honda entra senza indugi su Lorenzo. Sorpasso netto e corretto. Rossi non riesce ancora ad approfittare della situazione però

  • 21 giri al termine

    Marquez e Rossi recuperano due e tre decimi su Lorenzo. I due si avvicinano e Marquez sembra pronto a sferrare un attacco

  • 22 giri al termine

    Jorge Lorenzo continua a battere sul ritmo dell'1'46.0. Un ottimo ritmo, che gli ha permesso di prendere un piccolo margine rispetto a Marquez secondo, difesosi al meglio su Rossi

  • 23 giri al termine

    Rossi dopo essersi difeso da Aleix Espargaro, prepara l'attacco e passa Marquez alla curva 2. Inizia un gran duello tra i due. Tanti scambi

  • 07:00

    Partenza valida: ottimo spunto di Lorenzo che riesce a infilarsi in prima posizione davanti subito a Marquez e Rossi, partito peggio di tutti e due. Lorenzo inizia subito a dettare il ritmo

  • 06:58

    Tutto è pronto per il via del gran premio di Motegi 2016. In pole position Valentino Rossi davanti a Marc Marquez e Jorge Lorenzo. Il TwinRing di Motegi, di proprietà Honda, ha 6 curve a sinistra e 8 a destra. Ha anche un anello da Indycar ma è stato rovinato dall'ultimo terremoto nipponico. Il record del circuito è di 1'43.350 di Lorenzo (2014)

MotoGP Motegi 2016, risultati gara/h2>
1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 162.3 42'34.610
2 20 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 162.1 +2.992
3 16 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 162.1 +4.104
4 13 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 162.0 +4.726
5 11 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 161.4 +15.049
6 10 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 161.1 +19.654
7 9 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 160.9 +23.032
8 8 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 160.5 +28.555
9 7 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 160.5 +28.802
10 6 6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 160.3 +32.330
11 5 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing Yamaha 159.6 +42.845
12 4 68 Yonny HERNANDEZ COL Pull & Bear Aspar Team Ducati 159.1 +52.219
13 3 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 159.0 +53.783
14 2 53 Tito RABAT SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 158.9 +54.760
15 1 73 Hiroshi AOYAMA JPN Repsol Honda Team Honda 158.6 +1'00.155
16 76 Loris BAZ FRA Avintia Racing Ducati 158.3 +1'04.440
17 8 Hector BARBERA SPA Ducati Team Ducati 156.0 +1'42.966
18 7 Mike JONES AUS Avintia Racing Ducati 154.5 1 Lap
Not Classified
99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 162.3 5 Laps
46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 161.3 18 Laps
43 Jack MILLER AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 158.7 18 Laps
50 Eugene LAVERTY IRL Pull & Bear Aspar Team Ducati 153.3 22 Laps

MotoGP Motegi 2016, risultati warm up


1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 304.0 1'45.451
2 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 307.2 1'45.585 0.134 / 0.134
3 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 306.9 1'45.627 0.176 / 0.042
4 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 303.0 1'45.796 0.345 / 0.169
5 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 304.9 1'45.875 0.424 / 0.079
6 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 305.1 1'46.035 0.584 / 0.160
7 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 303.6 1'46.112 0.661 / 0.077
8 8 Hector BARBERA SPA Ducati Team Ducati 308.4 1'46.164 0.713 / 0.052
9 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 305.1 1'46.478 1.027 / 0.314
10 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 304.3 1'46.500 1.049 / 0.022
11 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 304.9 1'46.624 1.173 / 0.124
12 43 Jack MILLER AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 301.9 1'46.899 1.448 / 0.275
13 6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 304.1 1'46.967 1.516 / 0.068
14 68 Yonny HERNANDEZ COL Pull & Bear Aspar Team Ducati 298.9 1'47.101 1.650 / 0.134
15 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 300.2 1'47.184 1.733 / 0.083
16 50 Eugene LAVERTY IRL Pull & Bear Aspar Team Ducati 304.6 1'47.460 2.009 / 0.276
17 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 304.1 1'47.463 2.012 / 0.003
18 73 Hiroshi AOYAMA JPN Repsol Honda Team Honda 308.6 1'47.550 2.099 / 0.087
19 53 Tito RABAT SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 301.3 1'47.748 2.297 / 0.198
20 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing Yamaha 300.6 1'48.048 2.597 / 0.300
21 76 Loris BAZ FRA Avintia Racing Ducati 294.2 1'49.231 3.780 / 1.183
22 7 Mike JONES AUS Avintia Racing Ducati 301.0 1'49.243 3.792 / 0.012

MotoGP Motegi 2016, Rossi per la vittoria, Marc per il titolo?


Si parla di match point, ma in realtà è la matematica a voler supporre che Marc Marquez possa conquistare il titolo del mondo a Motegi. Molto complicata la situazione, con Rossi e Lorenzo praticamente a secco (clicca qui per sapere quanti punti servono a Marquez per diventare campione). Ma a vedere quanto offerto finora dal fine settimana giapponese, sarebbe quasi uno spreco, un delitto.

Perchè sia Rossi che Lorenzo sono stati oggi grandi protagonisti del sabato della classe regina. Il primo, ha conquistato una pole position che sembrava assolutamente insperata solamente al venerdi, il secondo è andato contro anche i limiti fisici del dolore. Valentino Rossi aveva chiuso il venerdi male, decisamente male. Strada del setting non trovata, scelta di puntare sulle "dure" che non aveva portato risultati.

Insomma, sembrava un marinaio che navigava nella tempesta il Rossi del venerdi. Ed invece, ecco la pole position giunta dopo un giro "monstre" con tanto di staccata da cardiopalma alla curva 11. E poi un crono sotto il muro del '44, unico a farlo, complice anche il doppio errore di Marquez.

E poi c'è Lorenzo, caduto malamente nelle FP3, tanto da aver rischiato quasi di metter fine alla sua storia a Motegi. Ed invece la tac è risultata negativa, e Jorge ha mostrato come potesse essere in grado di esser più forte del dolore. Terzo tempo per il maiorchino. Sarà però una gara particolare a Motegi.

Marquez ha comunque mostrato tutta la sua velocità in questi due giorni, e la gestione delle gomme sarà cruciale per la gara, considerando come la hard non dovrebbe essere supportata da nessun pilota. Ed allora, non sarà una sfida solo tra Rossi e Lorenzo, e Marquez, ma probabilmente bisognerà valutare anche la costanza di Vinales e sopratutto di un Dovizioso che qui a Motegi si è a tratti esaltato.

Ed allora, pronti a puntare la sveglia per questa gara di Motegi. In casa della Honda, Ducati, Suzuki e Yamaha faranno di tutto per rimandare la festa di Marquez.

MotoGP Motegi 2016: classifica Q2


motogp-motegi-2016-fp-yamaha-19.jpg

1 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 305.1 1'43.954
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 307.5 1'44.134 0.180 / 0.180
3 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 303.3 1'44.221 0.267 / 0.087
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 308.3 1'44.294 0.340 / 0.073
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 305.6 1'44.402 0.448 / 0.108
6 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 304.3 1'44.494 0.540 / 0.092
7 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 306.7 1'44.539 0.585 / 0.045
8 8 Hector BARBERA SPA Ducati Team Ducati 309.9 1'44.980 1.026 / 0.441
9 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 303.7 1'45.232 1.278 / 0.252
10 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 304.0 1'45.782 1.828 / 0.550
11 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 306.1 1'45.827 1.873 / 0.045
19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia

  • shares
  • Mail