MotoGP Motegi 2016: Jorge Lorenzo re del venerdi. Secondo Dovizioso. Frattura alla clavicola per Pedrosa [FOTO]

In diretta il venerdi di prove libere di Motegi MotoGP, LIVE FP1 e FP2

ULTIMA ORA: Dani Pedrosa salterà il Gran Premio del Giappone. Il pilota spagnolo, in accordo con Honda, ha deciso di rientrare a Barcellona per farsi operare alla clavicola destra fratturata. Stagione quasi finita per il pilota di Sabadell. Salterà infatti sicuramente le gare in Australia e Malesia. L'obiettivo è rientrare per l'ultima gara di casa in programma a Valencia.

Eugene Laverty - come confermato dal Dottor Zaza della Clinica Mobile - ha subito un trauma ad alto impatto in diversi punti e con diverse contusioni. E' arrivato in Clinica Mobile cosciente e con le sue gambe ma è stato inviato all'Ospedale in elicorrero a fare ulteriori accertamenti incluso una TAC. Sapremo qualcosa nelle prossime ore.

Gallery Crash Dani Pedrosa Motegi 2016


MotoGP Giappone 2016 - Alla fine la zampata l'ha piazzata lui nelle fasi finali delle FP2. Jorge Lorenzo aveva cominciato la sessione con uno step più morbido di gomme da provare rispetto a Rossi, ma non era contento. Cosi a pochi minuti dalla fine, ai box è partita la mossa: gomma con banda bianca e seconda moto. Fino a quel momento sembrava che uno tra Marquez e Dovizioso potesse agevolmente conquistare la giornata. Ed invece, ecco la zampata di Jorge. Miglior riferimento cronometrico tolto proprio a Dovizioso che si attendeva una conferma rispetto a quanto mostrato nelle FP1.

E di conferma in effetti si può parlare, vista la seconda posizione, ma certo, chiudere la giornata in testa è sempre un piacere. Terzo è Maverick Vinales che sembra aver placato i problemi del mattino nel far frenare la propria Suzuki. Tra il primo ed il terzo ci sono 97 millesimi di distacco, niente male. Quarto è Marquez, autore di una scivolata innocua davanti a Crutchlow, Aleix Espargaro e Valentino Rossi, settimo si, ma staccato di 381 millesimi.

Ottavo Petrucci davanti a Pedrosa che può probabilmente abdicare il week end: caduta bruttissima, spalla che fa male, clavicola fratturata. Brutta caduta anche per Eugene Laverty.

  • 02:55

    Inizia il fine settimana di Motegi. La Motogp sta uscendo per i primi giri cronometrati del week end. Da segnalare l'esordio di Barbera ufficiale Ducati una tantum, e di Mike Jones con Avintia

  • 02:58

    Primi passaggi già veloci con Marquez davanti a tutti in 1'48. 542. Ma i caschi rossi si stanno già accendendo

  • 02:59

    A Motegi, Barbera sulla Rossa. Nel frattempo, Crutchlow prima, Rossi poi in vetta, chiusi da Marquez di nuovo che si prende la vetta

  • 03:05

    1'46.183 il riferimento di Marquez, mentre è buon terzo Pol Espargaro. Sono ancora però i primi minuti con un primo run piuttosto lungo per capire il comportamento dinamico

  • 03:08

    Marquez rientra ai box, primo run chiuso cosi come Pedrosa. Lo spagnolo si è sempre migliorato. Cinque giri cronometrati

  • 03:10

    Secondo tempo per Valentino Rossi. L'italiano ha perso il vantaggio negli ultimi due settori, dove bisogna frenare decisi

  • 03:11

    Stefan Bradl in 11esima posizione provvisoria. Aprilia ha portato diverse novità tecniche qui a Motegi tra elettronica e motore

  • 03:14

    Taramasso, Michelin: "All'anteriore ci sono 4 scelte per i piloti. La scelta migliore è la media. I problemi di Pedrosa ad Aragon? Stiamo analizzando, non portiamo più quella gomma fino a quando non capiamo cosa sia accaduto. Per il posteriore abbiamo 2 scelte con le mescole viste già a Silverstone e Assen

  • 03:16

    La classifica a 25 min dal termine: 1 93 M. MARQUEZ 1:46.183 2 46 V. ROSSI +0.174 3 99 J. LORENZO +0.355 4 35 C. CRUTCHLOW +0.407 5 44 P. ESPARGARO +0.815 6 41 A. ESPARGARO +0.961 7 9 D. PETRUCCI +0.986 8 25 M. VIÑALES +1.002 9 26 D. PEDROSA +1.227 10 6 S. BRADL +1.243

  • 03:19

    Qualche problema di troppo in staccata per Vinales. Lo spagnolo sembra far fatica ad inserire la moto con i freni pinzati.

  • 03:21

    Dovizioso sale dall'undicesimo al sesto posto. Ma attenzione anche a Vinales...

  • 03:22

    Daniel Pedrosa si prende invece la quinta posizione in 1'46.875. Marquez rimane sempre in testa in 1'46.031

  • 03:24

    Un pò in sordina, è tornato in sella Bradley Smith con la Yamaha Tech-3. Per il momento un rientro soft, dopo il brutto infortunio

  • 03:25

    Ancora una sbavatura per Vinales. Lo spagnolo fa fatica a frenare la moto

  • 03:28

    Si migliora Valentino Rossi, rimanendo secondo a due decimi da Marquez. Suppo: "Siamo contenti di vedere la moto cresciuta. L'elettronica? Abbiamo fatto fatica all'inizio, ora ci fa piacere vedere che Marc, Dani e Cal siano davanti anche su questa pista che ci preoccupava. Le polemiche Ducati-Honda? Ducati ha detto che Honda ha vietato le alette, non è cosi. Però è anche divertente vedere scaramucce cosi"

  • 03:30

    Marquez e Rossi riescono a tenere una buona costanza di passo nonostante una gomma posteriore parecchio usurata

  • 03:34

    Terzo run per Rossi a meno di dieci minuti dalla fine. Meregalli : "stiamo provando dei setting su due moto per capire come far lavorare al meglio la moto con le gomme usate"

  • 03:35

    Meregalli: "Siamo un pò in ritardo con la moto nuova. Anche Nakasuga qui sta correndo con una moto al 90% di quest'anno"

  • 03:36

    Ottima prestazione di Andrea Dovizioso che si prende la seconda posizione a soli 83 millesimi dalla vetta

  • 03:38

    Si migliora anche Jorge Lorenzo che spiazza Rossi in quarta piazza prendendosi la terza

  • 03:40

    1'45.786: Andrea Dovizioso piazza la zampata. Prima posizione davanti a Marquez Lorenzo Rossi

  • 1 4 A. DOVIZIOSO 1:45.786 2 93 M. MARQUEZ +0.245 3 99 J. LORENZO +0.395 4 46 V. ROSSI +0.436 5 26 D. PEDROSA +0.528 6 25 M. VIÑALES +0.563 7 41 A. ESPARGARO +0.620 8 35 C. CRUTCHLOW +0.804 9 19 A. BAUTISTA +0.935 10 8 H. BARBERA +1.067

  • 07:05

    Si ricomincia con le FP2. Tutti i protagonisti fuori con la scelta delle gomme che inizia ad essere cruciale. Rossi con la hard anteriore, Lorenzo con la medium

  • 07:08

    Piccolo imprevisto per Rossi: si sposta una clip del serbatoio, della cover. Una piccola distrazione sistemata subito che non ha inficiato nel piano di lavoro

  • 07:10

    Di contro Lorenzo si è portato subito in testa con il tempo di 1'46.136, davanti a Crutchlow e Vinales

  • 07:13

    Mentre Dovizioso si insedia in prima posizione con il tempo di 1'45.903, Pernat parla di Iannone: "ha tanta voglia ma bisogna anche ricominciare. La vertebra non è ancora calcificata del tutto. Attendiamo oggi i risultati"

  • 07:15

    Una serie di caschi rossi: Marquez in prima posizione in 1'45.744, davanti a Dovizioso, Lorenzo e Petrucci. Poi subito dopo, in terza piazza si inserisce Aleix Espargaro

  • 07:18

    Caduta per Bradl alla curva 10. Nel frattempo Lorenzo dopo appena 4 giri veloci rientra ai box

  • 07:19

    scivolata con l'anteriore anche per Pol Espargaro alla curva 9

  • 07:21

    Rientra ai box Rossi. Con l'anteriore duro, nel tratto veloce non riesce ad essere performante come vorrebbe

  • 07:24

    Lorenzo prova una soft anteriore. Rossi rientrerà in pista con una media anteriore. LA domanda è una: la media M sarà n grado di reggere per la distanza di gara?

  • 07:25

    Da segnalare come Mike Jones, il giovane pupillo di Bayliss catapultato nel team Avintia al posto di Barbera, è riuscito a stampare un giro che gli permetta di rientrare nel 107%

  • 07:27

    la classifica a circa 25 minuti dal termine: 1 93 M. MARQUEZ 1:45.744 2 4 A. DOVIZIOSO +0.159 3 99 J. LORENZO +0.167 4 41 A. ESPARGARO +0.220 5 25 M. VIÑALES +0.380 6 9 D. PETRUCCI +0.428 7 44 P. ESPARGARO +0.501 8 26 D. PEDROSA +0.623 9 35 C. CRUTCHLOW +0.625 10 6 S. BRADL +0.658

  • 07:31

    1'45.737: miglior tempo per Andrea Dovizioso in scia a Rossi

  • 07:34

    Rossi rimane nei 10 anche se sembra soffrire sempre un pò il terzo settore.

  • 07:38

    Inizia l'ultimo run per Marquez e Lorenzo, con il cambio gomme.

  • 07:39

    Rossi rientra ai box: dalla mimica si capisce come si lamenti della maneggevolezza della moto stessa, considerando come a Rossi piace un assetto e una moto alta. Talmente non gli piace, che per l'ultimo run prenderà la moto 2 con una gomma nuova al posteriore con banda bianca: una soft

  • 07:42

    Andrea Dovizioso esce dai box per il suo ultimo run

  • 07:44

    Scivolata di Marquez: voluta per cercare il limite ultimo? alla curva 10, molto lenta.

  • 07:45

    Bruttissimo volo per Daniel Pedrosa alla staccata della 11. Fortunatamente il pilota spagnolo sembra non aver avuto conseguenze

  • 07:46

    Anche Laverty è protagonista di una brutta caduta, ma a differenza di Pedrosa deve essere portato fuori in barella

  • 07:48

    Si riparte con il time attack: Dovi davanti ma Vinales fa subito meglio in 1'45.248. E continua a migliorarsi...

  • 07:50

    Vinales riprova a migliorarsi ma non ci riesce pur rimanendo in testa

  • 07:51

    Jorge Lorenzo! 1'45.151 lo porta in prima posizione. Dovizioso secondo ad un soffio

  • 07:53

    Jorge Lorenzo conquista le FP2 di Motegi, davanti a Dovizioso, VInales. Attenzione per Pedrosa che si indica la clavicola.

MotoGP Motegi 2016: classifica FP2


1 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 304.4 1'45.151
2 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 309.1 1'45.204 0.053 / 0.053
3 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 307.6 1'45.248 0.097 / 0.044
4 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 305.6 1'45.303 0.152 / 0.055
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 306.3 1'45.501 0.350 / 0.198
6 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 304.0 1'45.513 0.362 / 0.012
7 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 302.7 1'45.532 0.381 / 0.019
8 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 307.3 1'46.172 1.021 / 0.640
9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 307.5 1'46.227 1.076 / 0.055
10 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 305.5 1'46.245 1.094 / 0.018
11 6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 304.3 1'46.367 1.216 / 0.122
12 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.9 1'46.834 1.683 / 0.467
13 50 Eugene LAVERTY IRL Pull & Bear Aspar Team Ducati 306.7 1'46.853 1.702 / 0.019
14 8 Hector BARBERA SPA Ducati Team Ducati 309.2 1'46.876 1.725 / 0.023
15 68 Yonny HERNANDEZ COL Pull & Bear Aspar Team Ducati 303.6 1'46.981 1.830 / 0.105
16 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 303.9 1'47.032 1.881 / 0.051
17 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing Yamaha 305.2 1'47.135 1.984 / 0.103
18 43 Jack MILLER AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 303.3 1'47.244 2.093 / 0.109
19 53 Tito RABAT SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 302.7 1'47.972 2.821 / 0.728
20 76 Loris BAZ FRA Avintia Racing Ducati 296.2 1'48.669 3.518 / 0.697
21 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 303.1 1'48.897 3.746 / 0.228
22 7 Mike JONES AUS Avintia Racing Ducati 300.9 1'50.955 5.804 / 2.058

MotoGp Motegi 2016: Dovizioso nelle FP1


17.jpg
MotoGP Giappone 2016

- Andrea Dovizioso è il primo leader in questo fine settimana in salsa nipponica. L'italiano in sella alla Ducati conquista la prima piazza sotto la bandiera scacchi, al termine di un turno praticamente dominato da Marc Marquez.

Il Dovi è stato l'unico pilota a scendere sotto il muro dell'1'46 con il suo ultimo riferimento cronometrico, ma questo grazie anche ad una posteriore media montata proprio nelle fasi finali del turno, mentre Marquez ma sopratutto Lorenzo e Rossi hanno verificato fino a quanto ci si poteva spingere con uno pneumatico in termini di giri.

Come da "tradizione" infatti, il primo turno è sempre molto esplorativo, ed anche lo stesso "dominio" di Marquez in questo primo run, è da rapportare ad un tempo preso e ottenuto inizialmente, ma senza andare poi a cercare il dominio. Lo stesso Dovizioso lo rimarca: "Abbiamo fatto una scelta diversa di lavoro rispetto agli altri, quindi vuol dire poco. Vedremo nel pomeriggio come andrà, allora si inizierà a capire i valori in campo.

Con le Michelin è difficile guidare in una pista con cosi tante staccate come Motegi". Dovi primo dunque, davanti a Marquez, Lorenzo e Rossi - che hanno scelto di puntare sul lavoro immediato sulle gomme usate, poi Daniel Pedrosa ed un Maverick Vinales in difficoltà a far frenare la moto.

Vinales precede Espargaro che nei minuti finali ha rischiato il primo tempo, salvo poi fare un lungo alla curva undici. Ottavo Crutchlow davanti ad Alvaro Bautista, a conferma dei progressi Aprilia.

MotoGP Motegi 2016: classifica FP1


1 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 308.5 1'45.786
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 305.1 1'46.031 0.245 / 0.245
3 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 304.9 1'46.181 0.395 / 0.150
4 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 303.2 1'46.222 0.436 / 0.041
5 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 306.6 1'46.314 0.528 / 0.092
6 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 307.4 1'46.349 0.563 / 0.035
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 303.9 1'46.406 0.620 / 0.057
8 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 304.4 1'46.590 0.804 / 0.184
9 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.3 1'46.721 0.935 / 0.131
10 8 Hector BARBERA SPA Ducati Team Ducati 308.1 1'46.853 1.067 / 0.132
11 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 304.9 1'46.998 1.212 / 0.145
12 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 305.4 1'47.125 1.339 / 0.127
13 6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 299.5 1'47.426 1.640 / 0.301
14 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 304.1 1'47.641 1.855 / 0.215
15 68 Yonny HERNANDEZ COL Pull & Bear Aspar Team Ducati 301.7 1'47.704 1.918 / 0.063
16 43 Jack MILLER AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 300.6 1'47.777 1.991 / 0.073
17 50 Eugene LAVERTY IRL Pull & Bear Aspar Team Ducati 303.4 1'47.988 2.202 / 0.211
18 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing Yamaha 304.6 1'48.058 2.272 / 0.070
19 53 Tito RABAT SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 300.4 1'48.409 2.623 / 0.351
20 76 Loris BAZ FRA Avintia Racing Ducati 295.3 1'48.914 3.128 / 0.505
21 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 301.2 1'51.415 5.629 / 2.501
7 Mike JONES AUS Avintia Racing Ducati 295.4 1'53.473 7.687 / 2.058

Motegi 2016 Preview: Marquez per la corona iridata


Marc Marquez Motegi 2016 preview
MotoGP Giappone 2016

- Corsi e ricorsi storici verrebbe da dire. Ed in effetti per Marc Marquez Motegi non è un circuito come un altro, vuoi perchè è casa della Honda, vuoi perchè qui nel 2012 in Moto2 partì ultimo compiendo una partenza che rimarrà nella storia. Vuoi perchè proprio a Motegi, il piccolo Diavolo si confermò grande tra i grandi nel 2014, con una cerimonia giapponese degna della miglior cultura del Sol Levante. E proprio qui a Motegi, la storia potrebbe riprendere il suo percorso interrotto lo scorso anno a causa delle numerose cadute del portacolori di Tokio.

Primo Match ball verrebbe da chiamarlo, anche se nel computo degli intrecci non sarà facilissimo. Eppure lo scavezzacollo, lo spericolato Marquez, nell'anno del ritorno di Michelin, con quell'anteriore imprevedibile e traditore, è stato colui che ha sbagliato di meno. Ha da rimproversarsi Valentino Rossi, con gli errori e le cadute - due tra tutte Austin e Assen - o le rotture come al Mugello.

Vive praticamente da separato in casa Jorge Lorenzo, supportato in tutto e per tutto da un team che però, il prossimo anno, in Rosso non lo seguirà. Jorge ha vissuto un anno terribile per certi versi. Ha iniziato forte, molto forte, facendo poi il passo del gambero. Mai come quest'anno è sembrato che il maiorchino non riuscisse a tenere il passo, sopratutto quando le condizioni non erano ideali.

Sembra in taluni momenti quell'Jorge del 2008, quando al suo esordio in MotoGP andò molto forte, salvo poi impaurirsi dopo delle cadute importanti. A Motegi un altro capitolo del duello rusticano tra lui e Rossi per la corona di vice campione del mondo. Che non vuol dire nulla e, prendendo in prestito un vecchio adagio "il secondo è il primo dei perdenti". Ecco appunto.

In un anno poi dove la Honda era sembrata in grave ritardo tecnico durante i test invernali. Ed invece Marquez è stato il pilota più maturo, capendo sempre per il meglio quali gomme sfruttare durante quella fase da lotteria con vincitori differenti a ripetizione. A Motegi arriverà con la speranza di poter mettere le mani sul titolo, ma verosimilmente la festa potrebbe protrarsi di una massimo due settimane.

Qui a Motegi, ci sarà ancora spazio per gli altri. Come Vinales e la sua Suzuki, divenuta protagonista quest'anno, o come la Ducati che ha deciso di schierare Hector Barberà qui in Giappone in sostituzione dell'infortunato Iannone, con Pirro ancora impegnato nei test del nuovo prototipo.


MotoGP, Motegi 2016: Marquez campione se...


Allo stato attuale delle cose, è probabile che solo la matematica possa tenere vive le speranze di Rossi e Lorenzo per la conquista del titolo. Ciò nonostante la speranza, come si suol dire, è l'ultima a morire. Ma cosa deve fare Marquez per conquistare il titolo a Motegi? Chiudere il fine settimana con 75 punti di vantaggio sul duo in blu. Ed allora, la possibilità è solo una per il portacolori Honda: vincere con Rossi fuori dalla zona punti e Lorenzo che non riesce a chiuder a podio. In quel caso, si potrà proclamare Marquez III campione Motogp.

MotoGP Giappone 2016 - Programmazione Venerdi 14 ottobre 2016

2016-maverick-vinales-2.jpg

02:00 | Prove libere 1 Moto3
02:55 | Prove libere 1 MotoGP
03:55 | Prove libere 1 Moto2

06:10 | Prove libere 2 Moto3
07:05 | Prove libere 2 MotoGP
08:05 | Prove libere 2 Moto2

MotoGP 2016 - Classifica Piloti

marc-marquez-motogp-2016.jpg

1 Marc MARQUEZ | SPA | Honda | 248
2 Valentino ROSSI | ITA | Yamaha | 196
3 Jorge LORENZO | SPA | Yamaha | 182
4 Dani PEDROSA | SPA | Honda | 155
5 Maverick VIÑALES | SPA | Suzuki | 149
6 Cal CRUTCHLOW | GBR | Honda | 105
7 Andrea DOVIZIOSO | ITA | Ducati | 104
8 Andrea IANNONE | ITA | Ducati | 96
9 Pol ESPARGARO | SPA | Yamaha | 96
10 Hector BARBERA | SPA | Ducati | 84
11 Eugene LAVERTY | IRL | Ducati | 71
12 Aleix ESPARGARO | SPA | Suzuki | 69
13 Scott REDDING | GBR | Ducati | 55
14 Alvaro BAUTISTA | SPA | Aprilia | 54
15 Danilo PETRUCCI | ITA | Ducati | 50
16 Stefan BRADL | GER | Aprilia | 49
17 Jack MILLER | AUS | Honda | 42
18 Bradley SMITH | GBR | Yamaha | 42
19 Michele PIRRO | ITA | Ducati | 36
20 Tito RABAT | SPA | Honda | 27
21 Loris BAZ | FRA | Ducati | 24
22 Yonny HERNANDEZ | COL | Ducati | 13
23 Alex LOWES | GBR | Yamaha | 3
24 Nicky HAYDEN | USA | Honda | 1

MotoGP 2016 - Classifica Costruttori

motogp-2016.jpg

1 HONDA | 291
1 YAMAHA | 278
3 DUCATI | 187
4 SUZUKI | 155
5 APRILIA | 72

MotoGP 2016 - Classifica Squadre

rossi-valentino-2016.jpg

1 REPSOL HONDA TEAM | 403
2 MOVISTAR YAMAHA MOTOGP | 378
3 TEAM SUZUKI ECSTAR | 218
4 DUCATI TEAM | 213
5 MONSTER YAMAHA TECH 3 | 141
6 OCTO PRAMAC YAKHNICH | 117
7 AVINTIA RACING | 109
8 LCR Honda | 105
9 APRILIA RACING TEAM GRESINI | 103
10 ASPAR TEAM MOTOGP | 84
11 ESTRELLA GALICIA 0,0 MARC | 70

dovizioso-aleix-2016.jpg

  • shares
  • Mail