Kawasaki ZX-10RR 2017

Ad Intermot Kawasaki, alla sua Ninja sportiva affianca la ZX-10RR. Ancora più specialistica e prodotta in versione limitata, sarà la base per le verdone impegnate in Superbike ed in Superstock nel 2017.

Se la sigla RR, abbinata come finale al nome di un modello Kawasaki, non vi dice nulla, significa che siete molto giovani, ma se solo avete qualche anno in più, non potete non ricordare le varie ZX-6RR (Supersport), ZX-7RR (WSBK) e ZX RR (MotoGP), tutte moto dal DNA profondamente racing.

Proprio seguendo questa filosofia, gli uomini di Akashi hanno affinato ulteriormente l'attuale sportiva di punta della casa in verde, dominatrice delle ultime due stagioni in Superbike, realizzando una versione speciale la cui sigla è tutto un programma, ZX-10RR, presentata poco fa sulla passerella di Intermot, a Colonia e che si affianca alla già annunciata ZX-10R my 2017.

17zx1000z_201bk1srf00d_c.jpg

Ancora più affilata nel comportamento, nuova in alcune componenti del motore (omologato Euro4) ma non solo, sarà prodotta in edizione limitata a 500 esemplari, numeri che, in virtù dell'attuale regolamento per le derivate di serie, suonano come un voler ulteriormente alzare l'asticella, da parte di Kawasaki, rispetto alla attuale Ninja, nei mondiali SBK e SStock 1000 del prossimo anno.

Il propulsore riceve nuove teste dei cilindri, in grado di ospitare le camme più profilate del kit racing, carter rinforzati, punterie con trattamento DLC ed il KQS (Kawasaki QuickShifter) bidirezionale, operante quindi sia in salita che in discesa, anch'esso previsto dal pacchetto racing.

17zx1000z_201bk1dls00d_c.jpg

Quote invariate, ma ciclistica rivista, a cominciare dai cerchi forgiati Marchesini a sette razze, che promettono la riduzione di inerzia e dell'effetto giroscopico, per una migliore risposta in accelerazione, maggiore stabilità in frenata e cambi di direzione più rapidi.

Anche la misura delle coperture rimane la stessa della "vecchia" ZX-10R, vale a dire 120/70-17 all'anteriore e 190/55-17 al posteriore, quest'ultima in parziale controtendenza rispetto a diversi concorrenti che, per le loro SBK-replica, consentono l'utilizzo anche del "gommone" da 200/55. La gommatura di serie prevede Pirelli Diablo Supercorsa SP.

17zx1000z_201bk1fsa00d_c.jpg

L'eliminazione delle pedaline del passeggero ed il relativo sellino, sostituito con un'unghia monoposto, insieme ai nuovi cerchi hanno permesso un risparmio di peso di quasi 2 kg. Confermata la piattaforma inerziale a sei assi che si interfaccia con il traction control, il setting a livello elettronico del freno motore, il launch control e l'ABS intelligente, dotato di cornering (KCMF). Il prezzo della nuova Kawasaki ZX-10RR non è ancora stato comunicato. Si saprà verosimilmente ad EICMA.

  • shares
  • Mail