Aprilia Tuono V4 1100 MY 2017

Nuovo step evolutivo per la possente naked di Noale, anticipata all’atteso Salone Intemot 2016 di Colonia

Tra le novità Aprilia per il Salone Intermot di Colonia spicca ovviamente la nuova Tuono V4 1100 2017, upgrade del modello già noto che si arricchisce con l’evoluzione del pacchetto di controlli dinamici APRC, Cornering ABS, pit-limiter e cruise control da abbinare al suo battagliero V4 da 175 CV, ora omologato Euro 4.

Come nel caso della sorella supersportiva RSV4 – il cui aggiornamento 2017 è a sua volta presente in Germania – la linea Tuono V4 è costituita da due modelli, la ‘RR‘ e la più esclusiva ‘Factory‘, dedicata al pubblico più esigente e con componentistica smaccatament racing.

L’APRC (Aprilia Performance Ride Control), giunto alla quarta generazione, si integra al nuovo comando del gas completamente integrato ‘full Ride-by-Wire‘, all’evoluto Cornering ABS multimappa escludibile sviluppato con Bosch e al sistema RLM (Rear Liftup Mitigation) che limita il sollevamento della ruota posteriore nelle staccate più decise. Ognuna delle tre mappature del Cornering ABS può essere combinata con una qualsiasi delle tre nuove mappe del motore (Sport, Track, Race) che sono tutte e tre “full power”, ovvero differiscono per il modo di erogare i 175 CV di cui è capace il cattivo V4 della Tuono.

L’Aprilia Tuono V4 1100 RR sarà disponibile in due colorazioni, ‘Grigio Portimao‘ e ‘Nero Assen‘, mentre la Tuono V4 1100 Factory è proposta con la grafica ‘Superpole‘. Quest’ultima si distingue tecnicamente per la presenza del più raffinato terzetto di sospensioni Öhlins e stilisticamente per l’adozione del codino derivato da quello di RSV4 (omologato biposto).

I cerchi fusi in alluminio sono gli stessi per entrambi i modelli, ma cambia la loro ‘gommatura‘: la Tuono V4 1100 Factory calza i più sportivi pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa, con il posteriore dalla sezione maggiorata a 200/55, la V4 RR offre di serie la sezione posteriore 190/55 con i Pirelli Diablo Rosso III.

Aprilia Tuono V4 1100 2017 – Motore

Gli interventi adottati per questa nuova evoluzione del V4 da 65° Aprilia non hanno permesso soltanto di raggiungere l’omologazione Euro 4, ma anche di aumentare l’affidabilità e le prestazioni generali, senza per questo rinunciare al suo tagliente sound. Il propulsore guadagna infatti un nuovo impianto di scarico con silenziatore dotato di doppia sonda Lambda e valvola integrata. 175 CV a 11.000 giri/min il valore dichiarato della potenza, 121 Nm a 9.000 giri/min il picco di coppia.

Nuova anche la centralina di controllo motore, dalle superiori capacità di calcolo e in grado di gestire l’innalzamento del regime di massima rotazione, ora di 500 giri/min superiore. Per garantire massima affidabilità diminuendo nel contempo gli attriti, gli spinotti dei pistoni sono provvisti di trattamento superficiale DLC, mentre le teste di biella vantano un trattamento superficiale di honing.

Le camere di combustione, inoltre, non sono più ottenute da un processo di fusione, ma da una più fine lavorazione meccanica a controllo numerico, con il cambio è ora provvisto di un nuovo sensore lineare che garantisce un funzionamento al limite dell’ineccepibile del gear-shift.

Aprilia Tuono V4 1100 2017 – Ciclistica

10-tuono-factory.jpg

Forte di un telaio strettamente derivato da quello della riverita e pluri-titolata Aprilia RSV4, le proverbiali doti di maneggevolezza e stabilità tipiche della Tuono V4 rimangono praticamente invariate, ma le maggiori novità nella ciclistica dei modelli 2017 è da ricercarsi nei reparti freni e sospensioni.

L’impianto frenante anteriore Brembo proviene direttamente da quello della nuova RSV4 e conta su una coppia di nuovi dischi in acciaio dal diametro di 330 mm, quindi più grandi di quelli del precedente modello, su cui agiscono le nuove pinze M50 monoblocco e una nuova pompa radiale al manubrio.

La variante ‘Factory’ dispone inoltre di una pregiata forcella Öhlins NIX, completamente regolabile sia nell’idraulica che nel precarico molla – che fa risparmiare circa 400 grammi rispetto alla soluzione precedente – ed è abbinata all’ammortizzatore posteriore e all’ammortizzatore di sterzo del medesimo marchio svedese, anch’essi ovviamente regolabili.

Aprilia Tuono V4 1100 2017 – Elettronica

11-tuono-factory.jpg

Come accennato in apertura, il pacchetto di sistemi di controllo brevettato APRC (Aprilia Performance Ride Control) ha ricevuto importanti aggiornamenti per ribadire il suo status di “best in class” nel settore. Arrivato ormai alla quarta generazione, si integra ora al meglio con la fine gestione elettronica del nuovo comando del gas ‘full Ride-by-Wire‘, permettendo così l’eliminazione di ogni componente superfluo per la gestione elettronica delle farfalle. In termini di peso, questo ha comportato un ‘dimagrimento‘ di 590 grammi.

Nel dettaglio, l’APRC di Tuono V4 1100 RR e Tuono V4 1100 Factory comprenderà:
Nuovo ATC: Aprilia Traction Control, il controllo di trazione regolabile in corsa, senza chiudere il gas, su 8 livelli grazie al pratico joystick di comando, guadagna logiche d’intervento più performanti e affinate.
Nuovo AWC: Aprilia Wheelie Control, il sistema di controllo di impennata, regolabile su 3 livelli, dispone di nuove strategie di funzionamento molto più precise, grazie al riposizionamento della piattaforma inerziale. Il controllo dell’impennata diventa ora regolabile in corsa senza chiudere il gas, come l’ATC, grazie al nuovo e più pratico blocchetto elettrico sinistro.
Nuovo ALC: Aprilia Launch Control, il sistema di asservimento alla partenza per esclusivo uso pista, regolabile su 3 livelli, usufruisce di nuove strategie di funzionamento ancora più efficaci.
Nuovo AQS: Aprilia Quick Shift, il cambio elettronico, per cambiate rapidissime senza chiudere il gas e senza usare la frizione, ora dotato anche di funzione downshift, che consente di scalare marcia senza premere la frizione. Esclusiva è la sua funzione di scalata a gas aperto.
Nuovo APL: Aprilia Pit Limiter, il sistema che permette di selezionare e limitare la velocità massima consentita per procedere lungo le pit lane dei circuiti, o semplicemente rispettare con facilità i limiti di velocità consentiti su strada aperta al traffico.
Nuovo ACC: Aprilia Cruise Control. La nuova gestione elettronica ha permesso di introdurre un evoluto sistema di cruise control, molto comodo durante i trasferimenti più lunghi, in quanto consente di mantenere la velocità impostata senza agire sul comando del gas.

La nuova gamma Tuono V4 1100 adotta anche l’evoluto Cornering ABS multimappa, sviluppato con Bosch per garantire la massima sicurezza su strada senza fare compromessi sulle performance in circuito. Il sistema 9.1 MP ottimizza la frenata e l’intervento dell’ABS in curva grazie ad un algoritmo specifico, che tiene costantemente sotto controllo differenti parametri come l’accelerazione laterale, la pressione esercitata sulla leva del freno anteriore, l’angolo di piega, di beccheggio e di imbardata, modulando l’azione dei freni per un miglior rapporto tra decelerazione e stabilità.

Il nuovo ABS lavora in congiunzione con il sistema RLM (Rear Liftup Mitigation), che limita il sollevamento della ruota posteriore in frenata, ed è regolabile su 3 livelli di intervento, oltre che escludibile. Per permettere a piloti di diversa esperienza e capacità di trovare la migliore combinazione possibile, le tre mappature del Cornering ABS può essere combinata con le tre nuove mappe del motore (Sport, Track, Race) che sono tutte “full power” e differiscono tra loro nel modo di erogare i 175 CV del propulsore.

Assolutamente inedita anche l’avveniristica strumentazione digitale TFT a colori, con due schermate selezionabili (Road e Race, entrambe con retroilluminazione notturna o diurna).

E’ invece opzionale nuova versione della piattaforma multimediale V4-MP, che permette di collegare lo smartphone al veicolo, introducendo un vero sistema di taratura ‘corner by corner’ dei settaggi. I dati posso essere poi scaricati successivamente su laptop o smartphone. La V4-MP include il nuovo sistema di infotainment, introdotto per la prima volta da Aprilia sulle nuove Tuono V4, per la gestione dei comandi vocali e delle telefonate in entrata/uscita dal proprio smartphone.

Aprilia Tuono V4 1100 2017 – Accessori

12-tuono-factory.jpg

Questa la copiosa lista di accessori ufficiali che Aprilia ha sviluppato per la personalizzazione della sua Tuono V4 1100:

– Scarico slip-on racing: realizzato da Akrapovic, è disponibile con silenziatore in carbonio.
– Scarico completo racing: gruppo di scarico completo di collettori, realizzato da Akrapovic. È disponibile con terminale in carbonio.
– Ammortizzatore Öhlins TTX: la serie TTX è la più pregiata tra i prodotti offerti da Öhlins (testa e piede di attacco sono in alluminio ricavato dal pieno). Consente una completa e fine regolazione in tutte le sue funzioni smorzanti. Equipaggiabile con sensori lineari per installare la telemetria.
– Ammortizzatore di sterzo Öhlins (di serie su Tuono V4 1100 Factory): la sua fine regolazione nell’idraulica permette di avere un avantreno sempre saldo anche nelle accelerazioni più violente.
– Componenti in carbonio: fiancatine, parafanghi, paratacchi. Realizzati in fibra di carbonio opaco. Garantiscono un look sportivo e un minor peso complessivo.
– Protezioni telaio: in nylon ricavato dal pieno, sono utili per prevenire danni al telaio in caso di scivolata.
Pedane pilota racing: realizzate in alluminio ricavato dal pieno e regolabili in 9 posizioni, permettono la regolazione micrometrica dei comandi cambio e freno. Sono predisposte per alloggiare l’interruttore della luce stop posteriore e il cambio rovesciato.
– Cambio rovesciato racing: elemento meccanico che rovescia la modalità di cambiata delle marce, per migliorare le performance in pista.
– Cerchi forgiati: realizzati in lega di alluminio con processo di forgiatura, offrono massima resistenza a fronte di un peso ridotto, essenziale per aumentare la maneggevolezza.
– Borsa serbatoio: disponibile in due misure, è realizzata in tessuto tecnico con inserti effetto carbonio. Sono testate e approvate per resistere a olio, benzina, raggi UV e per non compromettere la stabilità anche a elevate velocità.
– Portatarga regolabile: realizzato in acciaio tagliato al laser. Comprende la luce targa a LED.
– Frecce a LED: Gli indicatori di direzione a led garantiscono maggiore luminosità ed un
consumo minore.
– Telo coprimoto: in lycra traspirante, è pensato per proteggere la moto dalla polvere.
– Kit V4-MP: il kit d’installazione della piattaforma multimediale dedicata ai modelli V4 Aprilia è formata dalla centralina bluetooth e dai cablaggi necessari per il montaggio.

Aprilia Tuono V4 1100 RR – Scheda Tecnica

01-tuono-rr.jpg

Tra parentesi i dati di Tuono V4 1100 Factory.

Tipo motore Aprilia 4 cilindri a V longitudinale di 65°, 4 tempi, raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero a camme (DOHC), quattro valvole per cilindro
Carburante Benzina Senza Piombo
Alesaggio e corsa 81 x 52.3 mm
Cilindrata totale 1077 cc
Potenza max all’albero 175 CV (129 kW) a 11.000 rpm
Coppia max all’albero 121 Nm a 9.000 rpm
Alimentazione Airbox con prese d’aria dinamiche frontali.
4 corpi farfallati Weber-Marelli da 48 mm con 4 iniettori e gestione full Ride-by-Wire multimappa selezionabile dal pilota in marcia: T (Track), S (Sport), R (Race)
Accensione Elettronica digitale Magneti Marelli integrata nel sistema di gestione motore, con una candela per cilindro, bobine tipo “stick-coil”
Avviamento Elettrico
Scarico Schema 4 in 2 in 1, due sonda lambda, mono silenziatore laterale con valvola parzializzatrice comandata dalla centralina gestione motore e catalizzatore trivalente integrato (Euro 4).
Generatore Volano con magneti alle terre rare da 450 W
Lubrificazione A carter umido con radiatore olio/aria, doppia pompa olio (lubrificazione e raffreddamento)
Cambio Estraibile a 6 rapporti
1°: 39/15 (2.600)
2°: 33/16 (2,063)
3°: 34/20 (1.700)
4°: 32/22 (1.455)
5°: 34/26 (1.308)
6°: 33/27 (1.222)
Comando cambio con sistema elettronico Aprilia Quick Shift (AQS)

Frizione
Multidisco in bagno d’olio con sistema antisaltellamento
Trasmissione primaria A ingranaggi a denti dritti e parastrappi integrato, rapporto di trasmissione: 73/44 (1.659)
Trasmissione secondaria A catena: Rapporto di trasmissione: 42/15 (2.8)
Gestione della trazione
Sistema APRC (Aprilia Performance Ride Control) che comprende controllo di trazione (ATC), controllo di impennata (AWC), controllo di partenza (ALC), cruise control (ACC), limitatore di velocità (APT), tutti settabili e disinseribili indipendentemente
Telaio Telaio in alluminio a doppia trave con elementi fusi e stampati in lamiera.
Ammortizzatore di sterzo Sachs [Ammortizzatore di sterzo Öhlins]
Sospensione anteriore Forcella Sachs upside-down “one by one”, steli Ø 43 mm [Forcella Öhlins NIX, con trattamento superficiale TIN]. Piedini forgiati in alluminio per fissaggio pinze radiali. Completamente regolabile in precarico molle, estensione e compressione idraulica. Escursione ruota 120 mm
Sospensione posteriore Forcellone a doppia capriata in alluminio; tecnologia mista di fusione a basso spessore e lamiera.
Monoammortizzatore Sachs con piggy-back completamente regolabile in: precarico molla, idraulica in compressione ed estensione [monoammortizzatore Öhlins con piggy-back completamente regolabile in: precarico molla, lunghezza interasse, idraulica in compressione ed estensione]. Biellismo progressivo APS. Escursione ruota 130 mm
Freni
Ant: Doppio disco diametro 330 mm flottante con pista frenante in acciaio inox alleggerito con 6 nottolini [flangia in alluminio] Pinze Brembo M50 monoblocco a fissaggio radiale a 4 pistoncini Ø 30 mm contrapposti. Pastiglie sinterizzate. Pompa radiale e tubi freno in treccia metallica.
Post: Disco diametro 220 mm; pinza Brembo flottante a 2 pistoncini isolati Ø 32 mm. Pastiglie sinterizzate. Pompa con serbatoio integrato e tubo in treccia metallica.
ABS Bosch 9.1 MP con funzione cornering, regolabile su 3 mappe, dotato di strategia RLM e disinseribile.
Cerchi Fusi in lega d’alluminio, a 3 razze sdoppiate.
Ant.: 3.5”X17”
Post: 6.00”X17”
Pneumatici Radiali tubeless.
Ant: 120/70 ZR 17
Post: 190/55 ZR 17 (in alternativa 190/50 ZR 17; 200/55 ZR 17) [200/55 ZR 17]
Dimensioni
Altezza sella: 825 mm
Avancorsa: 99.7 mm
Angolo di sterzo: 24,7°
Serbatoio 18,5 litri (4 di riserva)

13-tuono-factory.jpg

I Video di Motoblog