"La regola di Marco" su Sky On Demand. Dorna ritira il 58

Da domani in onda su Sky On Demand il nuovo Film "La regola di Marco" sulla vita di Marco Simoncelli realizzato da Guido Meda, sulla vita di Marco Simoncelli

marco_supersic_simoncelli_01jpg

Da domani su Sky On Demand - e domenica 11 settembre, alle 16.15, su Sky Sport MotoGP HD – sarà possibile vedere “La regola di Marco”, un programma di Guido Meda, Paolo Beltramo e Massimo Battiston realizzato in onore dell'indimenticato Marco Simoncelli. Si tratta di un film sulla vita di Marco Simoncelli attraverso filmati inediti e testimonianze di chi gli è stato vicino. Marco Simoncelli è un caso eclatante di presenza e continuità anche dopo la scomparsa.

Segnaliamo inoltre che la Dorna, per omaggiare Simoncelli, ritirerà ufficialmente un numero #58 e nessun altro pilota potrà mai più utilizzarlo. Un bel gesto prima del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini che si corre proprio sul circuito intitolato al Sic.

“La regola di Marco” è un titolo naturale. E’ bastato viverlo negli anni più belli della sua carriera umana e sportiva, sentirlo raccontare dagli amici e dai famigliari per capire che la regola di Marco era semplicemente quella di avere, sempre, l’amore attorno. Le testimonianze raccolte nel film hanno dentro una costante intensa e continua: Marco Simoncelli era disposto a rinunciare ad un progresso tecnico in nome dell’armonia. Ad un anno di vittorie in nome della serenità che avrebbe portato al successo negli anni successivi. Arrivato al Motomondiale dopo un’infanzia da tenerissimo discolo romagnolo, è riuscito nell’impresa di fondere la sua squadra e la sua famiglia in una cosa sola.
Non è banale in un mondo, quello delle corse, in cui spesso guidano il business e la prestazione. Innamorato della vita, della sua Romagna, della sua fidanzata Kate, degli amici e della famiglia, Marco Simoncelli ha dato vita ad una leggenda che gli sopravvive. Vinto il mondiale 250 era arrivato alla MotoGP. Lo stesso Valentino Rossi (che in “La regola di Marco” confida di non aver mai avuto tra i piloti un amico caro come Marco al punto da confidare solo a lui i segreti del proprio allenamento) sa che in Simoncelli poteva esserci l’erede. Troppo bravo umanamente per non portarselo altrove. Il 23 ottobre del 2011 si è interrotta una vita, ma forse ne è cominciata un’altra. Quella della Regola di Marco.

  • shares
  • Mail