Ducati Scrambler Motard, la supermoto old-school di Russel Motorcycles

Presentata al WDW dgli asturiani di Russell Motorcycles, questa special prende nettamente le distanze dalla moto di partenza: una motardona old-school che evoca gli albori della disciplina nata in Francia durante gli anni '80

Ducati Scrambler: una moto che fin dalla sua presentazione ha strizzato l'occhio ai customizzatori, proponendosi come una valida base di partenza per le più svariate personalizzazioni. La retrò di Borgo Panigale (che evoca, a partire dal nome, la mitica monocilindrica degli anni '60-'70) è stata anche protagonista di un contest la cui finalissima si è svolta durante il World Ducati Week: allo Scrambler Custom Rumble vari customizers erano chiamati a proporre le loro interpretazioni della naked vintage di casa Ducati, e la moto vincitrice è stata eletta da una giuria di personaggi eminenti nel mondo della preparazione proprio tra 5 finaliste presenti al WDW dei primi di luglio.

Nonostante questa inclinazione ad essere personalizzata, la gran parte degli esemplari raramente si distacca in maniera decisa dalla sua natura originaria: a parte qualche cafè racer e poche altre interpretazioni singolari, quasi tutte le special su base Scrambler che si sono viste mantengono la filosofia della moto di partenza.

ducati_scrambler_motard-5-jpg.jpg

Non è però questo il caso della special che vi andiamo a presentare oggi, realizzata dai ragazzi di Russell Motorcycles: presentata proprio al WDW, questa particolare bicilindrica ha calamitato l'attenzione del pubblico ducatista per la sua configurazione atipica e per le sue forme non convenzionali. Parliamo della Scrambler Motard, che come si evince dal nome trae ispirazione dal mondo delle moto da fuoristrada "vestite" con gomme stradali.

ducati_scrambler_motard-14-jpg.jpg

Nella sua appariscente colorazione bianco-rossa, che ricorda la classica livrea Marlboro, questa special si presenta come una aggressiva motardona, vestita con un abito fatto di forme squadrate e tese che richiamano alla mente le moto degli anni '80-'90: gli albori della disciplina motardistica. Sulla fiancata, campeggia a caratteri cubitali la scritta Ducati, che attraversa su sfondo bianco sia gli ampi fianchetti sia il serbatoio che rimanda alle endurone degli anni che furono.

Il parafango anteriore cortissimo e lo scarico laterale con saldature a vista MotoGP-style le conferiscono un look decisamente molto racing; la strumentazione, minimalista nel suo unico quadrante digitale, non si perde certo in inutili fronzoli.

ducati_scrambler_motard-9-jpg.jpg

A differenza di altre realizzazioni su base Scrambler, in questo caso non si tratta di modifiche plug&play: il telaio è stato modificato nella sua parte posteriore, per adattare una nuova struttura in due pezzi tra serbatoio e codone. La mascotte di Russell Motorcycles (un piccolo jack russell disegnato sul serbatoio) avverte chiunque sottovaluti le potenzialità di questa special: occhio che morde!

ducati_scrambler_motard-11-jpg.jpg

Via ilducatista.com

  • shares
  • Mail