MotoGP: test 'positivo' per la KTM RC16 a Misano

La casa austriaca ha fatto tappa al Misano World Circuit per continuare il suo programma di collaudi della RC16: Kallio e Abraham i tester in pista.

karel-abraham-ktm-rc16-misano-2016.jpg

Dopo il poco fruttuoso test di Brno, dove le temperature molto basse hanno ostacolato il programma di test, il KTM Factory Racing Team è tornato in pista questa settimana a Misano con i collaudatori Mika Kallio e, per la prima volta, il ceco Karel Abraham (pilota SBK con Milwaukee BMW). Grazie alle condizioni ideali del tracciato romagnolo tra martedì e giovedì, i due sono riusciti a raccogliere dei responsi nettamente più importanti sul prototipo RC16.

Secondo quanto comunicato in via ufficiale dal team, il Misano World Circuit 'Marco Simoncelli' ha rappresentato una tappa fondamentale nello sviluppo della in quanto la squadra austriaca ha completato anche tutto il lavoro inizialmente previsto per Brno. Mike Leitner, numero uno del costruttore di Mattighofen al box, ha così commentato la tre giorni di lavoro presso l'impianto in riva all'Adriatico:

"Siamo riusciti a risolvere tanti piccoli problemi e nel frattempo la squadra diventa sempre più professionale nel proprio lavoro. Questo, insieme a tre giorni di sole, ci ha permesso di finire quasi completamente il programma di test globale e quindi di schiarirci le idee in vista dei prossimi passi dello sviluppo. I commenti dei collaudatori sono andati in una direzione molto simile, quindi ora è questione di fare tesoro di quanto appreso per migliorare continuamente il nostro pacchetto."

Di tenore simile le parole di Sebastian Risse, Direttore Tecnico del progetto:

"Siamo finalmente riusciti ad eseguire il programma di test che abbiamo iniziato la scorsa settimana a Brno! Gli obiettivi erano affinare l'elettronica, specialmente nel modo in cui interagisce con altre parti della moto, e valutare gli effetti dei singoli componenti sull'assetto generale. Abbiamo anche provato un paio di cose sul motore e abbiamo trovato una buona direzione in questo senso. Inoltre, per la prima volta, siamo stati in grado di testare con pneumatici più vicini a quelli attualmente in uso in MotoGP."

mika-kallio-ktm-rc16-misano-2016.jpg

Anche l'esperto finlandese Mika Kallio ha riconosciuto la bontà del lavoro svolto a Misano Adriatico, sottolineando però come ci sia ancora molto da fare :

"E 'stato un test molto importante per noi, abbiamo praticamente fatto il massimo possibile di giri nel corso della tre giorni. Anche se non siamo dove vogliamo essere in termini di prestazioni, abbiamo potuto testare accuratamente testare molte cose senza riscontrare grossi problemi. Ora sappiamo di più su come lavorano molte componenti della moto, anche se siamo tutti consapevoli c'è ancora molta strada da fare".

mechanics-mika-kallio-ktm-rc16-box-misano-2016.jpg

Prima di passare quest'anno in Superbike, Karel Abraham ha corso per qualche stagione in MotoGP con il 'suo' team Cardion AB. Queste le sue prime impressioni della KTM RC16:

"La moto si guida già molto bene, effettivamente non mi sarei aspettato di trovarla già a questo livello. Il motore sembra potente e l'elettronica funziona già abbastanza bene. Questa tre-giorni sulla moto è stata un'esperienza fantastica per me, mi sono divertito molto. Ora aspetto la prossima tornata di test con la moto."

 
karel-abraham-mechanics-ktm-rc16-misano-2016.jpg

  • shares
  • Mail