MotoGP, Crutchlow: “Ducati ha un grande vantaggio”

Il pilota inglese di LCR Honda scommette sulle ‘rosse’: “Sarei sorpreso se Ducati non vincesse la prima gara della stagione in Qatar.”

Nonostante sia stato effettuato un solo test quest’anno e ce ne siano altri due in programma prima dell’inizio del campionato, Cal Crutchlow sembra aver già individuato i favoriti per la vittoria nel primo GP della MotoGP 2016: i suoi ex-datori di lavoro della Ducati.

Secondo il pilota britannico del team LCR Honda, il costruttore bolognese avrebbe infatti già un significativo vantaggio nella capacità di sfruttare al meglio la nuova elettronica, e questo perché è stato svolto un sapientemente lavoro sul pacchetto Magneti Marelli negli ultimi due anni gareggiando nella oggi defunta classe ‘Open‘. Questo vantaggio, per Crutchlow, potrebbe rivelarsi decisivo nella prima parte della stagione 2016.

Nel primo test di Sepang della scorsa settimana, cinque dei primi dieci piloti nella graduatoria finale dei tempi erano su prototipi Desmosedici, con il neo-assunto test-rider Casey Stoner a segnalarsi come il più veloce ducatista della tre giorni anche se a ben 1″5 dalla Yamaha, più veloce, quella del Campione del Mondo Jorge Lorenzo.

Honda, dal canto suo, non ha fatto mistero dei problemi sin qui incontrati ad adattare la sua RC213V al nuovo software condiviso (considerato un significativo ‘passo indietro‘ rispetto all’elettronica factory cui erano abituati), ma sembra ottimista sulla possibilità di recuperare terreno nei prossimi due test di Phillip Island e Losail.

motogp-test-sepang-2016-cal-crutchlow-lcr-honda-515.jpg

Cal Crutchlow è stato certamente una delle ‘sorprese‘ del test in Malesia andando a conquistare il 4° posto assoluto proprio davanti a Stoner per una manciata di millesimi, ma questo non gli ha impedito di indicare le moto bolognesi quali vere favorite per la vittoria nella prima gara della stagione, il GP del Qatar del 20 Marzo. Queste le sue parole al britannico Bike Racing:

“L’elettronica per noi non sta funzionando come sta facendo per Ducati. Alla Ducati sanno bene quello che stanno facendo, hanno imparato a farlo nel corso degli ultimi due o tre anni. Tutti gli altri hanno iniziato molto dopo di loro. Questo la dice lunga su quanto siano intelligenti, lo erano anche quando ero lì io. E adesso la sanno gestire alla perfezione. Hanno indubbiamente il vantaggio più grande in questo momento per quanto riguarda il vincere le gare. Sono davvero molto più avanti.”

motogp-test-sepang-2016-cal-crutchlow-lcr-honda-18.jpg

Anche se i test di Sepang hanno visto una Yamaha in grande evidenza con Jorge Lorenzo in grado di rifilare un secondo a tutti, compreso il suo compagno di box e primo degli inseguitori Valentino Rossi, Crutchlow si dice comunque convinto che Ducati abbia comunque del margine anche sulle moto di Iwata:

“Penso che la Yamaha abbia un grande pacchetto e dei grandi piloti. Intendo dire che ha un pacchetto che è veramente neutro ed è in grado di essere veloce in qualsiasi situazione, ma in termini di elettronica e velocità non sono neppure vicini a Ducati. Sarei piuttosto sorpreso se una Ducati non dovesse vincere in Qatar. Hanno dei bravi piloti, le moto vanno bene e hanno fatto un buon lavoro per quanto riguarda l’interpretazione del regolamento.”

motogp-test-sepang-2016-cal-crutchlow-lcr-honda-33.jpg

Ultime notizie su Motomondiale

Cronaca, live timing e live blogging della gare del Motomondiale. MotoGP, Moto2, 125, interviste, reportage, classifiche e mercato dal campionato del mondo prototipi

Tutto su Motomondiale →