Yamaha PES2 e PED2: nuovi concept elettrici da Iwata

Due nuove concept bikes elettriche griffate dai tre diapason saranno presentate al Tokyo Motor Show 2015.

Solo qualche settimana fa (vedi la seconda parte di questo post) ci stavamo chiedendo che fine avessero fatto i concept elettrici Yamaha PED1 e PES1, che la casa dei tre diapason aveva introdotto al Tokyo Motor Show 2013 - prevedendo il possibile arrivo dei rispettivi modelli derivati di produzione nel 2016 - e ora siamo raggiunti dalla notizia che Yamaha si appresta a svelate altri due concepts al medesimo salone giapponese, che aprirà i battenti il 29 Ottobre: si chiamano PES2 e PED2 e, come il suggerisce il nome, some evoluzioni dei modelli rivelati due anni fa.

Ci sono differenze, meccanicamente così come nel disegno, ma al di là di questo l'annuncio sembrerebbe escludere l'arrivo delle moto elettriche di Iwata il prossimo anno, con i nuovi modelli che sarebbero dei 'passi successivi' nello sviluppo dei medesimi modelli. Yamaha stessa questa volta li definisce 'modelli sperimentali' ma al momento non è dato sapere se appariranno anche all'EICMA di Milano (19-22 Novembre).

Come per la prima generazione, la PES (Passion Electric Sport) è una moto stradale e la PED (Passion Electric Dirt) una off-road, con entrambe che condividono la stessa piattaforma con motore brushless DC e pacchetto batteria removibile agli ioni di litio. Le prestazioni sarebbero equivalenti - o comunque equiparabili - a quelle di moto da 125 cc.

2015-yamaha-pes2-concept-4.jpg

La Yamaha PES2 ha un peso inferiore a 130 kg, misura 1.920 mm in lunghezza, 680 in larghezza e 1.060 mm in altezza e presenta un'importante novità rispetto alla PED1: per migliore le doti di ripresa, la PES2 infatti ha ricevuto un motore elettrico aggiuntivo integrato nel mozzo della ruota anteriore, il che la rende di fatto una moto a 2 ruote motrici. All'anteriore poi spunta una sospensione con braccio unico e non la tradizionale forcella a due steli, scelta forse adottata per contenere il peso.

La Yamaha PED2 è invece è la variante più votata agli spazi aperti, motivo per cui è stata progettata con particolare attenzione alle tematiche ambientali. Nelle immagini rilasciate da Yamaha, a differenza della PES2, si presenta con accessori più stradali quali porta-targa e specchietti. Lunga 2.045 mm, larghezza 775 mm, altezza 1.205 mm, ha un peso complessivo inferiore ai 100 kg. Ad ogni modo, il possibile arrivo sui mercati ci sembra ancora 'in alto mare'.

2015-yamaha-ped2-concept-3.jpg

Yamaha PES1 e PED1: saranno pronte per il 2016?

La prima volta che le avevamo viste risale a fine 2013, quando fecero il loro debutto nella 43a edizione del Tokyo Motor Show in forma di prototipo che - secondo quanto dichiarato allora dalla casa giapponese - avrebbe dovuto dar vita a due nuovi modelli pronti per la produzione nel 2016. Il 2016 è ormai alle porte, e lo sono ancora di più i tradizionali saloni autunnali (EICMA di Milano in primis tra 19 e il 22 Settmebre) che dovranno introdurre al pubblico i nuovi modelli per la prossima stagione, ma Yamaha non ha ancora diramato una conferma definitiva per quanto riguarda i suoi progetti 'elettrici' PES1 e PED1, che dovrebbero segnare il suo atteso debutto nell'arena delle moto 'zero emission'.

La Yamaha PES1 - se questo alla fine sarà il suo nome definitivo - è una moto che si propone di abbinare prestazioni quasi da sportiva e grande maneggevolezza al carattere green tipico di una moto elettrica. Il suo obiettivo sarà quello di attirare appassionati di tutti i tipi grazie ad un design intrigante e 'futuristico', a una coppia particolarmente cattiva e ad un peso che dovrebbe essere inferiore ai 100 kg.

yamaha-pes1-2016-16.jpg

Al tempo della presentazione, Yamaha aveva spiegato come il modello fosse spinto da una Power Unit (Yamaha Smart Power Module) con struttura monoscocca a funzione portante e un particolare sistema per passare dalla modalità cambio manuale ad automatico. Altri elementi anticipati in quell'occasione erano stati la batteria removibile ed una interessante serie di funzioni per l'interazione con il proprio smartphone.

La stessa piattaforma e Power Unit dovrebbe poi dare origine alla versione definitiva della Yamaha PED1, off-road elettrica che, secondo quanto anticipato da Yamaha nel Dicembre 2013, si sarebbe potuta "caricare in auto molto semplicemente" e avrebbe avuto un peso complessivo attorno agli 85 kg. Naturalmente, terremo un orecchio teso in direzione Yamaha per eventuali news a riguardo...

Yamaha PES1 - Foto Prototipo

Yamaha PED1 - Foto Prototipo

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: