MotoGP: Bradl molla Forward, Aprilia alla finestra

Il tedesco scioglie il contratto con il travagliato team italo-svizzero, prendono quota le voci che lo vogliono nuovo pilota ufficiale Aprilia.

2015-bradl-stefan.jpg

Secondo quanto riportato questa mattina dal tedesco Speedweek, Stefan Bradl avrebbe già provveduto a sciogliere il suo contratto con il team Forward Racing - al centro di una grave crisi dopo l'arresto del team-owner Giovanni Cuzari - e sarebbe quindi subito libero di accasarsi presso altre squadre. L'ex-iridato della Moto2, che era nel suo primo anno alle dipendenze del team italo-svizzero, potrebbe quindi tornare in pista già nel prossimo round della MotoGP di Indinapolis, in programma il weekend del 9 Agosto.

Secondo alcune indiscrezioni circolanti nel paddock, Bradl sarebbe stato contatto in vista del 2016 da alcuni team - anche precedentemente alla crisi del team Forward - in particolare da Pramac Racing e da Aprilia Racing, ma il precipitare della situazione e la recente fuoriuscita di Marco Melandri dalla squadra factory di Noale potrebbe portare a un matrimonio anticipato tra il pilota teutonico ed il costruttore veneto. E i rumors a riguardo prendono sicuramente maggiore consistenza ora che Bradl si è liberato dal vincolo contrattuale con Forward.

Bradl non ha partecipato al recente GP per lui 'di casa' del Sachsenring a causa di una frattura dello scafoide precedentemente rimediata ad Assen, ma il suo programma di recupero - complice le quattro settimane di pausa estiva - gli permetterebbe di tornare in pista tra 10 giorni negli Stati Uniti. Quello in Aprilia sarebbe inoltre l'unico sellino immediatamente disponibile per il 25enne bavarese, che andrebbe ad affiancare Alvaro Bautista al posto del collaudatore Michael Laverty.

2015-bradl-stefan-forward.jpg

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: