Vivere una passione senza rischi… fuori dalla pista

La passione per le due ruote, la voglia di mettere alla prova i propri limiti. Le due ruote costano, lo sappiamo. E se fosse possibile avere un piano di investimenti sicuro a medio termine?

blogger_motoblog.jpg

La passione si sa, non ha prezzo. Ma se parliamo di moto, dell'adrenalina che sfocia dalle due ruote beh, in realtà il conto è abbastanza elevato. Perché intendiamoci, se dopo la casa la macchina è l’acquisto più importante per la vita di un uomo, la moto è una passione secondaria. Vive di stimoli, di quel senso di libertà che può passare per un cordolo, un passo di montagna, o un paesaggio incontrato dopo chilometri e chilometri di viaggio.

A vent'anni, tutti i soldi guadagnati passavano per quel brivido, per quell'idea che non ti faceva dormire la notte. Dopo ahimè, no. Il mutuo, le rate, le tasse. E in un periodo storico come quello che attraversiamo, non è facile ritagliarsi i soldi per comprarsi la moto dei propri sogni. Sono un pistaiolo nato, lo ammetto. Adoro cercare i confini, il limite del sottoscritto e del mezzo in pista. Vivere per quella curva che affronti giro dopo giro. Sì, ma tutto questo ha un costo: le gomme, i turni in pista, le trasferte. Una caduta non la mettiamo in preventivo?

Una supersportiva odierna non costa poco. Figuriamoci se volessi prendere un'edizione speciale. Forcella elettronica, downshift, riding mode, piattaforme inerziali. Travaso di tecnologia che viene dalle gare. E che ha un costo. Chi ha la passione lo sa bene.

Ho iniziato a sognare ad occhi aperti e a pensare a come trasformare questo sogno in realtà. Ho cercato di informarmi tramite qualche banca, cercando una soluzione. Non solo per comprare un mezzo che oggettivamente ha un suo costo, ma anche per mantenere un piccolo portafoglio per la mia passione. E, in effetti, non ho trovato nulla che potesse soddisfarmi fino in fondo. Poi un piccolo tentativo. Senza nemmeno crederci troppo, ma consigliato da amici. Cercare una soluzione su MoneyFarm. Cos'è? Si tratta di un servizio online, che mette a disposizione una serie di scelte, di piani su cui investire una somma di denaro iniziale e mensile, offrendoti un consulente pronto a rispondere a ogni quesito.

Pochi minuti: l'iscrizione al sito è completamente gratuita, e già qui si possono trovare diverse informazioni. Il bello però viene dopo: già, perché con estrema chiarezza, vengono proposti dei piani e delle soluzioni per le proprie esigenze, in maniera estremamente personalizzata. Bastano pochi passi: rispondere a un questionario online dove si valuta la percentuale di rischio che si vuole dare al nostro investimento. Personalmente, considerato il periodo storico e la volontà di avere sempre un piccolo “tesoretto”, ho deciso di non avere un'alta percentuale di rischio, ma soprattutto, di avere un piano non a lunghissimo termine. D'altro canto, qualora volessi cambiare moto un giorno, preferisco avere un cuscinetto.

Ecco allora che, grazie anche a tutte le risposte di un consulente - lo ammetto, non sono un mago della finanza - mi è stato prospettato un portafoglio ideato per la conservazione del capitale, e composto da un massimo di cinque tipologie di titoli e una piccola esposizione al mercato azionario, consigliata per la mia eta. Sette fondi di gestione passiva che replicano gli indici appartenenti alle Asset Class. Cosa significa? Un rendimento annuo di circa 3,0%. Ancora più elementare? Posso godermi le mie giornate in pista, cambiare le gomme, poter migliorare il mio destriero... senza avere il terrore di attingere dal mio conto corrente, e avere una liquidità costante che mi permetta di vivere la mia passione con più tranquillità. Un toccasana. Anche per il cronometro in pista!

Questo articolo è in collaborazione con MoneyFarm

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: