Yamaha favorita per il titolo?




Gli uomini della Yamaha fanno ritorno in Europa soddisfatti del lavoro svolto in questa tre giorni di test. Come da tradizione le ultime sessioni sono state dedicate ad una vera e propria simulazione di gara. Importantissime le informazioni ottenute sul consumo degli pneumatici e della benzina in vista della gara che si svolgerà sullo stesso circuito tra poco più di tre settimane.

Dopo aver condotto, anzi dominato, nei primi due giorni, Valentino Rossi e Colin Edwards si sono dovuti accontentare rispettivamente del terzo e del quinto posto. Il fuoriclasse di Tavullia è stato preceduto dallo spagnolo Daniel Pedrosa e dallo statunitense John Hopkins sfortunato protagonista di una brutta caduta.

Le parole di Valentino Rossi (62 giri, miglior tempo 1’55.954): “Tutto sommato è stata una buona giornata anche se abbiamo avuto qualche problema, ma è sempre meglio averne adesso che a campionato già iniziato! Gli altri piloti sono migliorati molto giorno dopo giorno. La simulazione di gara è andata bene anche se la ruota posteriore non ha funzionato a dovere. In ogni caso siamo li davanti per provare a vincere fin da subito. A Jerez avremo l'occasione di migliorare ancora."

Colin Edwards (61 giri, miglior tempo 1’56.371): “Siamo stati molto sfortunati oggi. Stavamo provando la simulazione di gara quando è successo l'incidente a Hopkins. Siamo scesi in pista una seconda volta ma non c'erano più le condizioni ottimali e gli pneumatici adatti. In ogni caso siamo soddisfatti. Abbiamo diverse soluzioni a disposizione con la nuova moto ed a Jerez lavoreremo molto per migliorare."


via | Yamaha Racing

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: