SBK Magny Cours: Vincono i giovani Vermeulen e Lanzi

Lorenzo LanziStraordinaria conclusione del Mondiale Superbike a Magny Cours, in Francia. Gli astri nascenti del campionato Chris Vermeulen (Honda) e Lorenzo Lanzi (Ducati), entrambi 23 anni, hanno vinto una manche ciascuno nella giornata che ha sancito ufficialmente il trionfo del neo campione del mondo Troy Corser (Suzuki).

Mentre in Gara-1 Chris Vermeulen, scattato dalla pole, non ha incontrato grande resistenza, riuscendo da subito a prendere la testa della corsa e poi a vincere, Gara-2 è stata molto più avvincente.

Il giovane talento italiano Lorenzo Lanzi ha ricompensato Ducati con una spettacolare vittoria e il giro record in sella ad una Ducati 999F05 messa a disposizione del team Ducati SC Caracchi con il supporto della squadra ufficiale.
Dopo aver conquistato la vittoria su una Ducati Xerox Team 999F05 factory in gara due al Lausitzring, in Germania, lo scorso settembre, Lanzi è ritornato al suo team per il round di Imola correndo però con una moto full-factory. Purtroppo, l’italiano è caduto durante la gara: intenzionato a rifarsi dopo la delusione patita, ha corso con la stessa moto e si è piazzato secondo in griglia a Magny Cours prima di aggiudicarsi la vittoria in gara 2, stabilendo anche il nuovo giro record del circuito.

Lanzi a fine corse ha dichiatato : "Sono entusiasta, questo risultato mi ripaga della delusione di Imola. In gara uno qui ho avuto un problema di vibrazioni al pneumatico posteriore. Volevo attaccare ma non potevo farlo. In gara due invece sono partito bene sia alla prima che alla seconda partenza dopo la bandiera rossa. Quando ho raggiunto Vermeulen ero pronto a dargli battaglia ma al 18° giro, lui ha rallentato e mi sono ritrovato solo davanti a tutti. Dedico questa vittoria a tutti coloro che mi sono vicini, ai miei sponsor, alla Scuderia SC Caracchi, ai miei meccanici e a Ducati Corse che mi ha dato l’opportunità di correre con questa moto. Non so ancora che cosa farò nel 2006 ma spero di rimanere in questo ambiente che mi ha dato così tanto."

[via Superbike e Ducati]

  • shares
  • Mail