Yamaha MT-03 - dettagli



Comunque vada, sarà un successo.

Certo, manca ancora di conoscere una notizia fondamentale per questo tipo di moto, il prezzo; ma più informazioni circolano, più la si vede e più appare evidente che questa sia una moto dei grandi numeri nelle intenzioni della casa di Iwata.

Lasciandosi andare a disinibiti ragionamenti poi, si può ritenere che anche il listino della MT-03, se proprio non sarà uno dei suoi punti di forza, certamente non potrà frenarne più di tanto il prevedibile successo commerciale.

C'è chi dice che costerà meno di 7.000 €, chi la vede poco oltre, di sicuro intorno a questa cifra Yamaha può considerarsi già soddisfatta in termini di ritorno degli investimenti: il monocilindrico di 660 cc. è ormai stra-ripagato da anni e anni di diffusione sulla gamma fuoristrada, mentre il resto della componentistica è talmente ammiccante dal punto di vista estetico, che poco importa se non è il topo del top, (del resto inutile su una cavalletta del genere).




A mio avviso una versione light della Mt-01 che costa meno di uno scooterone, sarebbe stata una notizia da tabloid anche solo qualche mese fa, e invece sembra che ora ci siamo: tutto il fascino (o quasi) della giumenta di 1.700 cc. lo si trova in questa puledrina da città e dintorni; una mezzo-sangue, spinta da un motore che è garanzia di robustezza, praticità e manutenzione ridotta: il classico mulo.

Un monocilindrico da 45 cv. facile, facile, ma per niente noioso se, come dicono in Yamaha, la sua generosa coppia ai bassi, verrà tenuta a bada da una distribuzione dei pesi avanti tutta e amministrata attraverso le generose leve di un manubrio largo e piatto quanto basta per far parlare di fun-riding.


La ciclistica a piena vista, esaltata dal forcellone in alluminio pressofuso e dal mono laterale, sono un richiamo irresistibile per i patiti della regolazione micrometrica, gli stessi che apprezzeranno particolari ammiccanti come il tappo del serbatoio aeronautico e gli scarichi sparatutto sotto il sellino per ricordare a tutti che in tema di filosofia Kodo, la MT-03 viene dopo solo alla 01.


Non esaltante il peso a secco, dichiarato in 174,5 kg. che tuttavia è evidente, sarà oggetto così come la respirazione del monocilindrico, delle amorevoli cure dei futuri proprietari, coadiuvati dall'atteso e ben fornito catalogo accessori originali, dal quale attingere per giocherellare con questa sfiziosa creatura che sembra fatta apposta per metterci le mani un giorno si, e l'altro pure.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: