MotoGP: Iannone e Redding provano la GP12 al Mugello

vittoriano guareschi

La recente conferma di Nicky Hayden al Ducati Team per la prossima stagione rappresenta sino ad ora l'unica certezza in merito alla line-up dei piloti Ducati per la MotoGP 2013. Con Valentino Rossi che sta ancora riflettendo sulla presunta mega offerta Audi e le possibili altre offerte, e con la situazione dei team satellite per il 2013 ancora da definire, sono potenzialmente ancora 3 le Desmosedici disponibili per l'anno prossimo, ed è anche in quest'ottica va valutato l'annuncio di Ducati in merito a 2 stelle della Moto2 che testeranno oggi la GP12.

Dopo il round americano di Laguna Seca, il team manager di Ducati Vittoriano Guareschi (foto) aveva infatti confermato che Andrea Iannone e Scott Redding avrebbero avuto l'opportunità di provare oggi la GP12 al Mugello. Il test è formalmente finalizzato alla raccolta di ulteriori dati sulla GP12, ma si dice possa essere anche un primo abbozzo del vociferato "Ducati Junior Team", una squarda semi-ufficiale che ipoteticamente 'affiancherebbe' il Ducati Team anche nello sviluppo della prossima moto.




Entrambi i piloti sono da tempo considerati in orbita Ducati, ma mentre per Redding si tratta di una prima assoluta in sella ad un prototipo di Borgo Panigale, per Andrea Iannone sarà invece una sorta di deja-vu dopo che lo scorso anno, sempre al Mugello, aveva provato la GP11 del Team Pramac.

Secondo alcune voci, esiste una buona possibilità che Redding il prossimo anno corra in MotoGP con una Ducati gestita da suo attuale team, il Marc VDS Racing, mentre Iannone potrebbe facilmente liberarsi dal team Speed Master - a cui è legato e che gareggia già in MotoGP con una ART - per unirsi all'inglese.

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: