MotoGP: test di Jerez, Rossi subito al comando




Cambiando la pista ed il numero delle ruote il risultato non cambia! Questa sembra oramai una regola, un teorema che ci toccherà sempre più spesso applicare. Dopo l'undicesimo posto nel Rally di Nuova Zelanda e la vittoria nella prova di Monza, Valentino Rossi torna alle origini ed in sella alla sua Yamaha conquista il miglior tempo nella prima delle tre giornate di prove sul circuito Andaluso di Jerez de la Frontera.

Assente il campione del mondo Nicky Hayden, costretto al bisturi dopo la tragicomica caduta dell'Estoril, la Suzuki 800 sembra già a buon punto strappando un buon secondo posto dopo il dominio malese grazie al solito John Hopkins. Un pò più indietro il compagno di squadra Chris Vermeulen per il momento solo sesto.

Tornano in pista Dani Pedrosa (quarto) e Marco Melandri (settimo) entrambi assenti a Sepang. Discreta ma niente di più la prestazione dei piloti Ducati: Loris Capirossi è quinto a due secondi e mezzo da Vale mentre Casey Stoner è settimo a quasi quattro secondi.

I tempi non possono essere cosiderati indicativi date le basse temparature registratesi in mattinata sulla pista spagnola e a causa della pioggia che è cominciata a scendere intorno alle 13. Team e piloti avranno altri due giorni per provare nuove soluzioni e trovare il feeling giusto con i mezzi a disposizione.


I tempi ufficiosi della prima giornata:


01. Valentino Rossi (Yamaha) 1'41.745
02. John Hopkins (Suzuki) 1'42.161
03. Colin Edwards (Yamaha) 1'42.293
04. Daniel Pedrosa (Honda) 1'44.030
05. Loris Capirossi (Ducati) 1'44.307
06. Chris Vermeulen (Suzuki) 1'44.394
07. Marco Melandri (Honda) 1'44.876
08. Casey Stoner (Ducati) 1'45.574
09. Shinya Nakano (Honda) 1'46.200
10. Jeremy McWilliams (Ilmor) 1'47.216


via | Motogp.com

  • shares
  • Mail
86 commenti Aggiorna
Ordina: