Eicma 2006: Piaggio Vespa S

Piaggio Vespa S


Quanti ricordi nel vedere la nuova Vespa S che fa bella mostra di sè al Salone di Milano.

Se l'intento dei progettisti della Vespa S era quello di "rievocare" i leggendari modelli della 50 Special e Primavera hanno colto nel segno.

L’estetica rigorosamente minimalista di Vespa S raccoglie una eredità che rimanda indietro nel tempo a modelli mitici.
Vespa S è uno scooter dalle linee pulite, essenziali che sottolinea però l’essenza e lo spirito giovane di Vespa.

Il manubrio è ridotto al minimo e ospita un nuovo faro rettangolare, la mascherina anteriore si rinnova e torna a essere più importante, ospitando una nuova presa d’aria, che dona un tocco di aggressività.


Piaggio Vespa S


Il parafango ridotto, impreziosito da un elemento è fatto per valorizzare lo schema della sospensione. Lo scudo anteriore si rinnova maggiormente e caratterizza tutto il progetto tornando ad essere vuoto e del minimo spessore, segno distintivo della mitica Vespa.

La sella cambia forma. Due le versioni proposte: una monoposto che valorizza la sportività e il dinamismo e una biposto per privilegiare comfort e fruibilità. Entrambe rifinite con nuovi materiali e impreziosite da un cadenino chiaro che ne sottolinea la forma. Tutte le altre caratteristiche di evincono molto chiaramente dalla cartella stampa.


Piaggio Vespa S


Il diametro della ruota anteriore da a 11” garantisce a Vespa S stabilità, i pneumatici tubeless sono da 110/70 sulla ruota anteriore e da 120/70 sulla ruota da 10” al posteriore. Il sistema frenante è composto dalla classica combinazione disco/tamburo.

Il freno a disco anteriore in acciaio inox, dal diametro di 200 mm, è morso da una pinza a due pistoni ed è ben coadiuvato dal tamburo posteriore dal diametro di 110 mm. Il serbatoio da 8,6 litri trova spazio all’interno della scocca senza minimamente compromettere la capacità dello spazio sottosella e permettendo una facile accessibilità al vano motore.


Piaggio Vespa S


Vespa S si propone nelle classicissime cilindrate 50 e 125 cc. Cubature “mito” che hanno costruito la leggenda di Vespa. La 50 cc a due tempi conferma le sue doti di veicolo per giovanissimi: leggera, scattante è protagonista nella quotidianità urbana.

La 125, equipaggiata con un moderno ed ecologico propulsore quattro tempi, si distingue per le prestazioni, l’economicità di esercizio e il rispetto assoluto della più severa normativa anti inquinamento Euro 3.

  • shares
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina: