Guzzi 1200 Sport: la tecnica

“La classe non fa una piega, ne fa tante!“ Frase ad effetto con cui si apre la cartella stampa di questa 1200 Sport. L’anima sportiva di Moto Guzzi si incarna in un modello nuovo: una nuda di classe, spinta dall’ultima evoluzione del mitico bicilindrico a 90° da 1.200cc, ricca di soluzioni innovative nel design, nella



La classe non fa una piega, ne fa tante!
Frase ad effetto con cui si apre la cartella stampa di questa 1200 Sport.
L’anima sportiva di Moto Guzzi si incarna in un modello nuovo: una nuda di classe, spinta dall’ultima evoluzione del mitico bicilindrico a 90° da 1.200cc, ricca di soluzioni innovative nel design, nella ciclistica e nell’ergonomia.
Curatissima nei dettagli, ha una personalità tipicamente italiana, con tutti i cromosomi tipici delle “aquile“.
Tanta tecnologia e innovazione, per riportare una Guzzi a contatto con lo spirito sportivo.
Dopo la prova in strada, eccovi i dettagli tecnici del mezzo.


Guzzi 1200 Sport strumentazione

Per chi vuole esaltarne ulteriormente le prestazioni, è stato creato un Kit dedicato, mentre chi desidera un margine di sicurezza in più, su tutte le superfici, può optare per la versione con ABS.
Il Kit Racing ha due livelli di elaborazione:

Step 1
1. Tromboncini di aspirazione dedicati.
2. Scarico 2 in 2 racing.
3. Centralina racing.

Step 2
Oltre allo Step 1 sono previsti:
1. Lucidatura dei condotti di scarico ed aspirazione.
2. Kit teste ad alta compressione

Guzzi 1200 Sport dietro

Le grafiche del cupolino dedicato richiamano le targhe portanumero delle moto da gara.
L’impostazione è sportiva, ma ogni dettaglio è stato studiato per far viaggiare nel comfort il pilota e il passeggero.
La distribuzione dei pesi ideale e la centralizzazione delle masse regalano alla moto una maneggevolezza da cilindrata inferiore.

Guzzi 1200 Sport trasmissione

L’aspetto è quello tradizionale, con le teste del bicilindrico a V di 90° che spuntano ai lati della moto, ma la grinta è tutta nuova.
La cilindrata di 1151cc esprime una potenza massima di oltre 70 kW (95 CV) a 7.800 giri/minuto, e una coppia massima di oltre 100 Nm a 6000 giri/minuto.
Particolare attenzione è stata dedicata all’impianto di aspirazione, che è stato messo a punto con l’adozione di una cartuccia filtrante ad alto rendimento.
La lavorazione dei condotti d’aspirazione e scarico inoltre è stata ottimizzata, per incrementare la velocità del flusso dei gas e rendere il propulsore più reattivo.
Anche la mappatura della centralina è stata pensata per la guida sportiva, ampliando l’arco di utilizzo del motore.

Guzzi 1200 Sport motore

La potenza del motore viene trasmessa alle ruote dal CA.R.C. , il cardano reattivo compatto, un brevetto Moto Guzzi.
Con questa trasmissione, integrata nel forcellone in lega d’alluminio, la risposta è sempre dolce e precisa, senza gli strappi tipici del cardano.
Viene eliminato anche l’effetto di sollevamento (anti-shaft), e la particolare configurazione del CA.R.C. permette di adottare un forcellone monolitico, incrementando la rigidità complessiva.

Guzzi 1200 Sport anteriore

Principali caratteristiche:
Design
− Cupolino dedicato con grafica “portanumero
− Sella con profilo sportivo
− Gusci copertura sella posteriore con grafica “portanumero” effetto sport
− Pedane pilota e passeggero “racing
− Supporti manubrio dedicati
− Manubrio in alluminio in posizione avanzata
− Grafica dedicata
− Strumentazione con nuova grafica

Motore
− Bicilindrico a V di 90°, 1.151 cc, 4 tempi, raffreddato ad aria
− Iniezione elettronica con stepper motor
− Collettori a doppia camera
− Bielle, pistoni e fasce alleggeriti
− Guide valvole sinterizzate
− Cartuccia filtrante ad alto rendimento
− Condotti di aspirazione e scarico ottimizzati
− Mappatura centralina per uso sportivo
− Doppia accensione
− Silenziatore Racing
− Trasmissione a cardano reattivo
− Cambio a 6 marce con rapporti sportivi
− Euro 3

Ciclcistica:
− Telaio in acciaio ad alta resistenza molto rigido
− Forcella con trattamento TIN sugli steli da 45 mm, regolabile nel precarico e nell’idraulica
− Ammortizzatore regolabile nel precarico e in estensione
− Monobraccio con leveraggi
− Freni anteriori a margherita da 320 mm, pinze a 4 pistoncini contrapposti
− Freno posteriore a disco da 282 mm con pinza flottante a due pistoncini paralleli
− Versione con ABS
− Gomme sportive

Se volete vedervi il video della presentazione stampa cliccate qui.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →