Aprilia Campione del Mondo 250!

Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso


Il Gran Premio del Giappone regala all'Aprilia il 26° Campionato del Mondo.

Grazie al secondo posto in gara del pilota Alex De Angelis, Aprilia conquista il suo sesto titolo costruttori della 250 con 316 punti iridati.

Dopo il titolo conquistato matematicamente in Australia nella 125 grazie alla vittoria di Bautista, Aprilia riesce a fregiarsi dell’alloro nella quarto di litro, anche in questo caso ottenuto prima della fine del campionato.

Un grande risultato per Aprilia che conferma la validità del prodotto e porta la tecnologia italiana nel mondo. Aprilia è infatti l’unica casa presente nel campionato del mondo a schierare nelle categorie 125 e 250 ben 31 moto, tre delle quali ufficiali nella classe 250.

“Si tratta di un altro risultato – ha commentato Leo Francesco Mercanti, Responsabile del Brand Aprilia – che giunge in un’annata splendida per Aprilia. E’ fonte di estrema soddisfazione aver conquistato il titolo costruttori in anticipo sulla fine del campionato in una gara importante come quella del Giappone. Questo ventiseiesimo titolo è arrivato grazie alle prestazioni dei nostri piloti, ma anche grazie alla continua evoluzione tecnologica che i nostri tecnici hanno saputo applicare con successo in questa stagione. Aprilia si conferma ancora una volta casa capace di vincere due titoli mondiali costruttori in una stagione, grazie all’ottimo lavoro di Alvaro Bautista in 125 e dei piloti impegnati nella 250. Il mio ringraziamento va a tutti gli uomini di Aprilia che sono stati in grado di portare ancora una volta il nostro marchio in alto.”

Complessivamente nel 2006 Aprilia ha collezionato (fino al Gp d’Australia) 19 vittorie nelle due categorie, 10 in 125 e 9 in 250. Bautista, campione del mondo con tre gare d’anticipo sulla fine della stagione è salito sul gradino più alto del podio sette volte, due volte Mattia Pasini e una volta Hector Faubel.

In 250, Jorge Lorenzo che ha fino ad ora vinto 8 volte è il principale candidato alla vittoria finale. Durante il GP del giappone Lorenzo, giunto terzo davanti a Dovizioso ha incrementato ulteriormente il vantaggio portandolo a 27 lunghezze sul pilota italiano della Honda Andrea Dovizioso.

Primo al traguardo è stato il pilota giapponese della Ktm Hiroshi Aoyama davanti al sanmarinese Alex De Angelis e Lorenzo.

via | Aprilia

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: