MotoGP, Gresini (Aprilia): "Lavoriamo per il 2016 "

Aprilia MotoGP consapevole delle difficoltà lavora per concludere le gare in calendario e prepararsi al meglio per il 2016

MotoGP - Marco Melandri Qatar 2015

La seconda prova del Mondiale MotoGP 2015 in programma il prossimo weekend sulla pista di Austin in Texas (Orari TV su SKY e Cielo) rappresenta una nuova incognita per Aprilia, alle prese con il progetto di sviluppo della RS-GP.

In Qatar Melandri ha portato a termine la gara con la sua Aprilia RS-GP #33 mentre Alvaro Bautista - che aveva dato buoni segnali nella giornata di prove del sabato - è stato costretto al ritiro per danni all’impianto frenante dopo un contatto con Marc Marquez nel corso del primo giro. Proprio la prestazione dello spagnolo sarebbe stata importante per saggiare lo stato di avanzamento del progetto Aprilia MotoGp. La gara americana arriva dunque come un secondo e importante banco di prova. Ne sono convinti sia Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing) sia Fausto Gresini (Team Manager).

motoGP Qatar 2014 - Alvaro Bautista - Aprilia Racing

Romano Albesiano:

“Una stagione così densa, con ben diciotto GP in calendario, ci lascia poco tempo anche per le recriminazioni. Ce ne siamo andati dal Qatar dispiaciuti per non aver potuto valutare la prova di Bautista sulla distanza di gara, ma ecco qua la seconda occasione. Per noi sarà un altro test fondamentale nel nostro percorso, e sarebbe davvero importante ottenere informazioni anche in gara. Nel weekend di esordio abbiamo avuto conferma della durezza della sfida che abbiamo abbracciato ma abbiamo anche ottenuto alcuni riscontri postivi che in questa trasferta americana dobbiamo confermare, per porre basi solide di sviluppo”.

Fausto Gresini:

“Dopo un Gran Premio così particolare come quello in notturna del Qatar, in Texas torneremo in pista in condizioni alle quali siamo ovviamente più abituati: la pista di Losail si è rivelata particolarmente impegnativa, ma ce lo aspettavamo. Il nostro percorso nel Mondiale prevede proprio di imparare su tutte le piste in calendario e arrivare alla stagione 2016 preparati sotto ogni punto di vista. In questa ottica il Circuit of the Americas, un tracciato molto completo con curve veloci e lunghi rettilinei mixati a una parte più guidata, rappresenta un altro importante banco di prova e un’opportunità per raccogliere dati importanti. Dopo l’episodio che ha incolpevolmente coinvolto Alvaro in gara a Losail, il nostro obiettivo per questo appuntamento è portare a termine la corsa con entrambi i piloti, provando a compiere un primo passo avanti anche sul fronte delle prestazioni, sia sul giro singolo che sul passo gara”.

Paddock Girls MotoGP Qatar 2015

  • shares
  • Mail