MotoGP2015, Bradl: "Aspiro ad esser nei primi dieci"

MotoGP 2015 - Intervista a Stefan Bradl che nel 2015 inizia una nuova avventura nella classe regina MotoGP con il team NGM Forward Racing

Stefan Bradl - Team NGM Forward Racing

Dopo tre anni stagioni in sella alla Honda RC213V, dalla prossima stagione il pilota tedesco Stefan Bradl (Campione del Mondo Moto2 nel 2011) cambia moto e squadra e lo vedremo alla guida della FTR-Yamaha del team NGM Forward Racing che fu di Aleix Espargarò nel 2015 e con la quale ha primeggiato nella categoria Open la scorsa stagione chiudendo in 7a posizione generale. Un passaggio quindi che fa ben sperare il pilota tedesco che la passata stagione ha chiuso la stagione due posizioni dietro Espargarò e la sua FTR-Yamaha.

Nell'intervista apparsa sul sito motogp.com il pilota tedesco del team NGM Forward Racing parla di come ha trascorso l'invero e di quale moto utilizzerò la prossima settimana nei primi Test IRTA in programma a Sepang:

“Non lo so con certezza, vedrò a Sepang il da farsi, ma sono fiducioso sul fatto che la Yamaha ci fornirà del materiale importante. Personalmente, cercherò di trovare subito un buon setting di partenza e adattare il mio stile alla Yamaha. Soltanto allora potremo fare una prima valutazione. Scenderemo in pista con il telaio e il motore 2014.”

Bradl, che ha confermato che nel 2015 avrà a disposizione sospensioni Öhlins, pur non avendo ancora mai guidato la moto nuova, ha fissato gli obiettivi per la prossima stagione:

“È difficile rispondere prima dell’inizio dei test, ci sono stati diversi cambiamenti nella classe regina, sia per quel che riguarda i piloti e sia per l’ingresso di nuovi Costruttori. Io aspiro ad esser nei primi dieci. Penso che io e il mio team abbiamo il potenziale per poter dar fastidio ad alcuni piloti ufficiali. Ovviamente non sarà facile, perchè il livello è molto alto e ci sarà da lottare per le posizioni tra la 5a e la 12a.”

Stefan Bradl - Team NGM Forward Racing

  • shares
  • Mail