Home Medio Oriente: motociclisti combattenti con i curdi

Medio Oriente: motociclisti combattenti con i curdi

Sono tanti gli occidentali che partono per Iraq e Siria, arruolati nell’Isis o con la resistenza curda. Molti sono motociclisti…

Sono tanti gli occidentali che partono per Iraq e Siria, arruolati nell’Isis o con la resistenza curda.

Coinvolge sempre più europei la guerra che si espande in Medio Oriente, che parte dalla Siria e arriva in Iraq, con l’escalation dell’Isis contro cui si scontra la resistenza curda. Una guerra che la maggior parte degli occidentali guardano da lontano, ma che per qualcuno è diventata una missione. Sono tanti, infatti, gli europei che hanno fatto le valigie e si sono arruolati con i fondamentalisti islamici, con i curdi o con le truppe di Assad in Siria.

Molti, ovviamente, sono cittadini europei di origine mediorientale, con ragazzi curdi che tornano in Patria per combattere contro gli jihadisti, ma anche molti europei sono partiti, o vorrebbero partire, per combattere.

Tra loro spiccano i bikers tedeschi e olandesi. I No Surrender Banditos, una gang di bikers olandesi, si sono attivati fin da subito sia per una raccolta fondi a favore della causa curda – raccimolando però solo poche centinaia di euro – sia in alcuni casi partendo per l’Iraq per schierarsi al fianco dei curdi. Dove hanno trovato alcuni esponenti del Median Empire, una gang di bikers tedeschi anch’essi schierati contro l’Isis.

“Mentre altri fanno solo chiacchiere, i nostri ragazzi sono al fronte a combattere l’Isis” ha dichiarato sulla sua pagina Facebook Kawan A , uno dei leader del Median Empire. Va detto che questi biker tedeschi sono anch’essi di origine curda.

foto | Facebook
via | Corriere

Ultime notizie su Curiosità

Curiosità

Tutto su Curiosità →