Suzuki ‘saluta’ Eugene Laverty: imminente l’annuncio dell’accordo con Aspar Honda in MotoGP

Il team Crescent Suzuki emette un comunicato con cui dice addio al pilota irlandese, in procinto di compiere il tanto inseguito ‘salto’ nella Premier Class del Motomondiale.


Il mercato piloti per la stagione 2015 sta vivendo un periodo sicuramente decisivo per quanto riguarda la composizione delle griglie di partenza per il 2015, e questo è rispecchiato dall’abbondanza di annunci più o meno ufficiali rilasciati nelle ultime ore. Dopo quello dell’accordo quadriennale tra Aprilia e team Gresini per il ritorno del costruttore veneto in MotoGP, l’ufficializzazione di Alvaro Bautista come loro primo pilota ufficiale (e le indiscrezioni sulla conferma di Melandri in SBK), l’arrivo in Premier Class del team Marc VDS Racing con una Honda RC213V affidata a Scott Redding e l’approdo di Mika Kallio nel team Italtrans in Moto2, è arrivato adesso il turno di Eugene Laverty, vice-iridato della Superbike attualmente in forza al team Voltcom Crescent Suzuki.

In un comunicato ufficiale rilasciato dal team inglese, il 28enne pilota irlandese ed il Team Manager della scuderia Paul Denning hanno infatti provveduto a scambiarsi ufficialmente i saluti in vista dell’imminente passaggio di Laverty in MotoGP, un comunicato che in pratica ufficializza la buona riuscita della trattativa tra il pilota ed il team Aspar Honda, che aveva preso quota negli ultimi giorni.

Guarda le foto di Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki – SBK 2015)

Nel comunicato in questione, Eugene Laverty ha così espresso la sua gratitudine verso il team Voltcom Crescent Suzuki, che l’anno scorso lo ha accolto dopo il ‘benservito’ ricevuto da Aprilia Racing nonostante le 9 vittorie stagionali ed il titolo di vice-iridato WSBK conquistati nel 2013:

“Vorrei ringraziare tutti nel team Voltcom Crescent Suzuki per i loro sforzi in questa stagione: è una squadra che lavora incredibilmente sodo e con cui condivido la stessa voglia di vincere. Abbiamo iniziato l’anno in modo fantastico con la vittoria alla prima uscita di Phillip Island, un qualcosa che nessuno si aspettava che saremmo riusciti a fare. Anche se i risultati non sono sempre stati quelli che avremmo voluto, mi è piaciuto molto lavorare con il team e con la GSX-R: hanno davvero un grande potenziale. Restano ancora due rounds [da disputare insieme in questa stagione] ed il mio obiettivo è quello di risalire su quel podio prima di passare in MotoGP nel 2015.”

Guarda le foto di Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki – SBK 2015)

Da parte sua, pur non nascondendo un certo rammarico per la separazione, il team manager di Voltcom Crescent Suzuki Paul Denning ha augurato buona fortuna al pilota a nome di tutta la scuderia:

“Avremmo voluto andare avanti con Eugene anche nel 2015, ma allo stesso tempo comprendiamo completamente il suo desiderio di correre in MotoGP. E’ stato un piacere lavorare con lui, anche se una ‘nuvola nera di sfortuna’ sembra averci seguito ed i risultati non sono stati quelli in cui speravamo entrambi. Eugene ha regalato a noi e a Suzuki dei momenti molto speciali tra cui, naturalmente, la vittoria a Phillip Island.”

“E’ positivo vedere che le abilità di un pilota bravo ed intelligente in Superbike sono riconosciute da un forte team della MotoGP, e tutti noi del team Crescent, dello sponsor Voltcom e di Suzuki vogliamo augurare la miglior fortuna ad Eugene per questa nuova fase della sua carriera. Non vediamo l’ora di correre le ultime due gare insieme: speriamo di finire questa stagione con Eugene nello stesso modo in cui l’abbiamo iniziata!”

Guarda le foto di Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki – SBK 2015)

SBK 2014 - Eugene Laverty - Voltcom Crescent Suzuki

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni dal mondo delle due ruote con le ultime indiscrezioni, le interviste dei dirigenti, le tendenze del mercato, i rumors, le novità dei saloni moto.

Tutto su Anticipazioni →