MotoGP 2015: Aprilia e Aspar approcciano Mika Kallio

Il pilota finlandese, secondo nel Mondiale Moto2 e vincitore ad Indianapolis, ammette i contatti per quello che sarebbe il suo ritorno, nel 2015, nella classe regina del Motomondiale.

MotoGp Red Bull U.S. Indianapolis Grand Prix - Qualifying

Tra le facce nuove della MotoGP 2015 potrebbe esserci anche quella del pilota finlandese Mika Kallio, attualmente secondo in classifica e pienamente in corsa per il titolo mondiale della Moto2 dopo la splendida vittoria di ieri nel GP di Indianapolis. L'esperto scandinavo, 32 anni a Novembre, sarebbe infatti stato avvicinato dagli emissari di Aprilia e del team Aspar Honda per sondare le possibilità di un suo possibile ritorno in MotoGP, classe nella quale ha corso nel biennio 2009-2010 con Ducati Pramac (rimpiazzando anche Casey Stoner nel team ufficiale nel 2009, quando l'australiano si prese le famose 'tre gare di riposo').

Aprilia, come noto, si sta preparando a tornare in MotoGP già il prossimo anno con un proprio team 'factory' ed un prototipo con valvole pneumatiche e cambio seamless - ed in questo caso il nome di Kallio va ad aggiungersi a quello di altri possibili 'papabili' tra cui figurano anche Marco Melandri, Eugene Laverty, Alvaro Bautista e Danilo Petrucci - ma anche l'opzione rappresentata da Aspar Honda è sicuramente intrigante, visto che la casa giapponese ha già messo in chiaro l'intenzione di aggiornare significativamente la sua RCV1000R 'Open' per la prossima stagione.

Guarda le foto di Mika Kallio (Marc VDS Racing - Moto2 2015)

In alcune dichiarazioni raccolte da MCN ad Indianapolis, Mika Kallio ha candidamente ammesso i contatti con entrambi. Il finlandese, quest'anno vincitore di tre gare in Moto2 per il team belga Marc VDS Racing, a Indianapolis ha ridotto lo svantaggio in classifica dal compagno Esteve Rabat a soli 7 punti, ma a differenza di quest'ultimo non ha in mano un accordo con il team per la prossima stagione. Per quanto riguarda un eventuale accordo con la casa di Noale, il finlandese ha osservato:

"So bene che nel primo anno, quando si parte con una nuova moto, si tratta principalmente di portare avanti i test e lo sviluppo, ma penso che con la mia esperienza potrei andar bene per loro. Mi piace il lato tecnico di questo sport, e questo lo rende interessante per me. Se sono interessati, deve trattarsi di almeno due o tre anni, così si può fare lo sviluppo e valutarne i progressi. Non so che posto occupa il mio nome sulla loro lista, ma non è un segreto per nessuno che, da quando sono tornato in Moto2, il mio obiettivo principale è sempre stato quello di tornare in MotoGP. Ho sempre cercato nuove opzioni ma non ce n'è mai stata una davvero buona, però quest'anno sembra ci siano alcune interessanti possibilità ".

Guarda le foto di Mika Kallio (Marc VDS Racing - Moto2 2015)

La possibilità principale in questo caso sarebbe appunto quella di Aspar Honda, che avrebbe 'sondato il terreno' con il finlandese proprio in occasione dell'ultimo fine settimana di Indianapolis. E Kallio si sarebbe dichiarato decisamente interessato alle loro avanches:

"Quando mi hanno detto come sarà la nuova moto 'Open' della Honda, le cose sono diventate molto interessanti: credo che la moto sarà su un livello completamente diverso [rispetto a quest'anno] e quindi sarà una buona opzione. Ma è ancora tutto aperto. Anche se dovessi rimanere in Moto2 non sarebbe male, perché Marc VDS è una buona soluzione. Sarebbe comunque un po' triste lasciare, perché l'atmosfera è ottima e mi piace lavorare con loro. Comunque vada, sarà un decisione difficile. "

Guarda le foto di Mika Kallio (Marc VDS Racing - Moto2 2015)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: